DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

mercoledì 1 giugno 2016

LATERZA DANIELE BOZZA “SFIDA M5S PER PROGEVA, FORMAZIONE E VIABILITÁ PESANTE”.

LATERZA - DANIELE BOZZA
Candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle
QUOTIDIANO DI PUGLIA 2 GIUGNO 2016

di Nicola NATALE

C’era stato movimento a Laterza. Poi sembrava essersi inabissato, sotto i colpi di un’amministrazione comunale che a comunicazione, virtuale e non, non è stata seconda a nessuno. Il meet-up laertino però non era assente ed ha seguito con attenzione le evoluzioni della giunta Lopane, tra la crisi post estromissione di Sebastiano Stano, il rimescolamento delle deleghe, l’inaspettata virulenta opposizione del Pd. 
Fino a tirar fuori poco prima della scadenza imposta per la consegna delle liste la figura dell’ingegner Daniele Bozza di anni 27. Anche lui passato per il vaglio dell’organizzazione centrale del movimento. 
Il meet-up laertino ha sollevato il tema della sicurezza del territorio unito alle condizioni della Caserma dei Carabinieri: “36mila euro di affitto da parte del Ministero della Difesa al Comune di Laterza per dover poi spostare le scrivanie perché cola acqua dal soffitto”. 
Ma anche sottolineato la poca trasparenza in merito di “appalti pubblici, affidamenti diretti e incarichi professionali elargiti in maniera disinvolta con nomi e cognomi che coincidono con i supporter di uno o dell’altra lista”.
LATERZA Centro abitato e "la rotonda"

Cosa la inorgoglisce di più della sua attività politica finora?
Più che inorgoglire, mi gratifica l’attivismo responsabile e attento, alla luce dei principi del M5S. 
Siamo stati anche spinti da tanti nostri concittadini che ci dimostrano quotidianamente di aver acquisito consapevolezza e tanta voglia di una sana rivoluzione democratica basata su idee e partecipazione. 
È giunto il momento in cui il concetto di delega deve necessariamente cedere il passo all’attiva partecipazione alla vita pubblica della nostra comunità. I cittadini entreranno nelle Istituzioni anche a Laterza.
A chi dei candidati sindaci sconfitti chiederà l'appoggio in un eventuale ballottaggio?
A nessuno. I principi fondamentali del M5S pongono al centro della vita politica la volontà dei cittadini, espressa attraverso il voto libero.
Se dal ballottaggio la sua coalizione fosse esclusa, chi dei candidati attualmente in lizza inviterebbe a votare? O a non votare....
Massima libertà di voto ai cittadini. Dobbiamo superare questi annosi schemi di cui i vecchi partiti si nutrono da sempre.

LATERZA Sede della Progeva, strada comunale 14 c.da Madonna delle Grazie
La Progeva con le sue esalazioni costituisce ancora un problema. Per quanto?
E’ notoria la lamentela diffusa da parte dei cittadini a seguito delle emissioni odorigene provocate dall’azienda Progeva. Noi del M5S valuteremo tutti gli strumenti legislativi a difesa della salute e del benessere della comunità laertina.
La Curvet e i suoi destini quasi assenti dal dibattito, assieme a quello del futuro produttivo di Laterza. Si può vivere di solo turismo culturale e servizi connessi?
Di certo non si può vivere solo di turismo culturale e servizi connessi, infatti nel nostro programma è previsto un incisivo percorso formativo e informativo che coinvolga tutto il tessuto socio–economico del nostro paese (artigiani, commercianti, agricoltori, etc), nonché i lavoratori di ogni fascia di età che si ritrovano, purtroppo, senza occupazione, al fine di fornire strumenti utili per affrontare le sfide che il mondo lavorativo presenta oggigiorno.
Ha proposte per migliorare la viabilità laertina e la sua liberazione dal traffico pesante? O ci sono altre le priorità per le opere pubbliche?

Il problema della congestione del traffico e del transito dei mezzi pesanti sugli assi principali del tessuto urbano di Laterza è ormai un problema insostenibile per i cittadini. Bisogna necessariamente virare verso una politica basata sul concetto della sostenibilità, anche per quanto riguarda la problematica inerente alla viabilità. 
Per questo penso sia necessario realizzare, come priorità, un’infrastruttura viaria che permetta ai mezzi pesanti di non attraversare più il tessuto urbano di Laterza.
QUOTIDIANO DI PUGLIA 2 GIUGNO 2016