DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

mercoledì 20 novembre 2013

TBM, SCONGIURATA LA MOBILITA', SI VA IN PROVINCIA. Ancora non firmati i contratti di solidarieta’.

In primo piano l'a.d. della Tbm (tessitura di Ginosa)
Giuseppe Marcora

QUOTIDIANO DI PUGLIA 20 NOVEMBRE 2013
di Nicola NATALE
Slitta ancora di una settimana la soluzione tampone per gli operai della tbm. 
Nell’incontro avutosi ieri in confindustria Taranto non si è potuto addivenire ad alcun accordo circa i contratti di solidarietà.
Contratti che avrebbero dovuto essere firmati ieri e  che eviteranno la messa in mobilità di 26 dei circa sessanta operai della tessitura di Ginosa spa nata come società controllata dalla tbm di Besnate in provincia di Varese. 
La soluzione della vertenza resta quindi subordinata ad un passaggio in provincia di Taranto presso la struttura competente, l’agenzia del lavoro. 
Non sembra sia cambiato nulla nella volontà dell’azienda rappresentata dal dr. Maino ma il tutto è legato a questioni burocratiche. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti provinciali dei sindacati di categoria. 
Nel frattempo i rappresentanti sindacali aziendali hanno precisato che continueranno a lavorare su due sole assegnazioni per un totale di 48 telai. Resta confermato che i 18 telai da tempo fermi saranno destinati altrove dall’azienda.
Il coinvolgimento della politica nelle crisi aziendali. Operai tbm manifestano sotto il Municipio di Ginosa.