DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 18 aprile 2014

LATERZA L’OSMAIRM GUARDA A LOS ANGELES PER LE SPECIAL OLYMPICS.

L'Osmairm incoraggia allo sport i disabili a Laterza.
Una fase della manifestazione pro special olympics.
QUOTIDIANO DI PUGLIA
17 APRILE 2014
di Nicola NATALE
L’Osmairm guarda a Los Angeles. 
Sabato scorso gli atleti del centro riabilitativo hanno incontrato la cittadinanza laertina per un momento di sport e solidarietà. 
Ma anche manifestato l’intenzione di concorrere ai giochi mondiali special olympics. 
La presenza del direttore regionale special olympics Ketty Lorusso ha contribuito a motivare gli atleti e soprattutto le loro famiglie verso questo grande, apparentemente irraggiungibile  traguardo. 
Non bisogna dimenticare infatti che lo scorso anno gli atleti ospiti del centro laertino hanno ottenuto tre ori, quattro argenti e tre bronzi ai campionati nazionali special olympics tenutisi a Lodi. 
Anche il badminton un gioco con racchetta e volano
tra gli sport praticati all'Osmairm di Laterza
Nel palazzo marchesale gli atleti hanno dato vita ad un evento dal titolo “un atleta speciale per uno sport speciale” con partite di pallacanestro e badminton (tennis giocato con un volano) musica e animazione. 
L’incontro che ha coinvolto anche il team olymphia di Acquaviva delle Fonti è servito a ribadire il valore dello sport ai fini riabilitativi. 
Lo hanno ribadito con varie declinazioni il direttore sanitario Cosimo Turi, il direttore medico Roberto Semeraro, il sindaco di Laterza Gianfranco Lopane, il presidente zonale anspi Vincenzo Fumarola e gli operatori del centro diurno di Laterza, una struttura che è un punto di riferimento per le famiglie con disabili di recente dotata di una nuova sede.