DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 23 marzo 2018

LUTTO CITTADINO, NEL RICORDO DI ROSARIA, ANNA E THOMAS.


GINOSA - Parrocchia di San Martino Vescovo.
Saranno celebrati qui i funerali per le tre vittime dell'incidente del 21 marzo 2018
avvenuto a Laterza.













Oggi è il giorno del dolore e della riflessione per Ginosa. 
Ci sarà un’unica messa funebre per Rosaria Parisi (58), Anna Gallitelli (24) e Tommaso Piccolo(4). 
Sono le tre vittime del tragico incidente stradale che ha distrutto le loro vite mentre viaggiavano a bordo dell’auto di Tommaso Gallitelli (62) tutt’ora ricoverato al Santissima Annunziata. 
La Ford Focus, verosimilmente condotta da Gallitelli, per cause e responsabilità ancora da precisare, ha impattato con un’autocisterna adibita al trasporto del latte, poi rovesciatasi su un fianco. 
I funerali si terranno oggi alle 15:00 nella parrocchia di San Martino Vescovo a Ginosa, non molto distante dalla via in cui la famiglia Gallitelli abitava. 
Tuttavia i feretri saranno presenti fin dalle 12 in Chiesa per consentire l’ultimo omaggio
Un lutto profondo a cui non si è sottratta l’intera cittadinanza che per tutta la giornata di mercoledì, appena saputo dell’incidente, si è chiesta chi fossero le vittime dell’incidente, senza averne conferma ufficiale. 
Per questo è stato lo stesso sindaco di Ginosa Vito Parisi a decretare il lutto cittadino, non appena gli adempimenti di rito sono stati espletati. 
Ci sono momenti” ha scritto il primo cittadino “in cui andare avanti diventa molto difficile, tutto sembra privo di senso”. 
Tuttavia ha proseguito “vorrei che tutti i tutti i cittadini si stringano attorno ai familiari delle vittime non solo in questo momento di cordoglio, non solo come gesto di rispetto, ma anche come segno di unità, a dimostrazione che siamo un’unica grande famiglia che nei momenti difficili si fa forza aiutandoci l'un l'altro”. 
Un pensiero che ha poi tradotto in un atto ufficiale di decretazione del lutto cittadino. 
Un lutto che parte dalla “profonda commozione suscitata” e dalla convinzione di interpretare il “comune sentimento della popolazione ginosina”. 
Per questo a Ginosa gli uffici pubblici chiuderanno anticipatamente alle 12, le bandiere dei luoghi pubblici saranno fissate a mezz’asta e già nel Consiglio Comunale tenutosi ieri si è osservato un minuto di silenzio. 
Le attività commerciali sono state invitate anche, come è da tempo consuetudine, ad “abbassare le saracinesche” durante il passaggio del corteo funebre, mentre una rappresentanza dell’amministrazione parteciperà alle esequie. 
Ieri un’amica e vicina di casa di Anna Gallitelli ha voluto rendergli omaggio con un “post” delicato e commosso. “Volevo rimanere in religioso silenzio ma Rosaria, Anna e Thomas meritano di essere conosciuti, anche attraverso la mia testimonianza” ha scritto Anna Capalbo.  
Con discrezione e delicatezza reciproca ci raccontavamo gli eventi belli della nostra vita, la signora Rosaria si fidava di me e mi ha aperto il suo cuore fatto di tanta sofferenza ma anche di gioia quotidiana contagiosa”. 
Nessun giudizio, nessun critica, mai una parola fuori dalle righe sia da lei che dal signor Tommaso, vorrei poter credere che abbiano un’altra vita da vivere”.
QUOTIDIANO DI PUGLIA Edizione di TARANTO
23 marzo 2018 pag.22

Nessun commento:

Posta un commento