DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 30 luglio 2016

MARINA DI GINOSA, RIPRENDONO I PARCHEGGI A PAGAMENTO.

MARINA DI GINOSA La situazione di potenziale pericolo e mancanza di decoro pre-parcheggi a pagamento

QUOTIDIANO DI PUGLIA 29 LUGLIO 2016

di Nicola NATALE


Mare, profumo di mare ma a pagamento. Non si può fare altrimenti (al momento) se si vogliono evitare i pericoli della concentrazione di migliaia di persone, specie nei fine settimana, a Marina di Ginosa. 
Con l’ordinanza n°36 il neo sindaco Vito Parisi re-istituisce i parcheggi a pagamento così come erano stati stabiliti già dal Commissario straordinario dr.ssa Malgari Trematerra ed amplia per ragioni di sicurezza i divieti di sosta
Massima attenzione quindi ai nuovi cartelli per evitare multe che sono affidate alla Polizia Municipale. 
I divieti di fermata (attenzione) sono in viale Virgilio (tratto via Udine-via Fiume) via Mar Baltico, via Mar Adriatico. Corrispondono grossomodo alla zona del secondo sottopassaggio “Pietro Sorci”, caratterizzata da strade che non consentono la sosta in entrambi i lati. 
Le soste a pagamento saranno attive a tutto il 4 settembre 2016 e riguardano il lungomare Luigi Strada (il piccolo tratto che costeggia parte del litorale marinese), via del Mughetto, via Pola, via Mar delle Antille, via Mar Ligure, via Mar Egeo, via Mar Adriatico ed infine viale Jonio, la storica via del passeggio marinese. 
Ad eccezione di quest’ultimo tutte le altre vie sono in zona A quindi la tariffa è di un euro all’ora (con pagamento proporzionale nelle frazioni di ora) oppure di sei euro per tutta la giornata
Più contenuti i prezzi in viale Jonio nel tratto compreso tra viale Italia e via Baldari (tra il parco comunale e piazza Indipendenza): 0,30 € per la prima ora, due ore per la seconda e terza ora di sosta e tre euro per le successive ore. Evidente il fine di scoraggiare la sosta lunga nella via principale del passeggio ed a più alta concentrazione di esercizi commerciali.
Particolare importante la fascia oraria di pagamento è unica per tutta Marina di Ginosa e parte dalle otto di mattina per finire alle 21.
Il controllo e le eventuali sanzioni sono affidate alla Polizia Municipale come per il Comune madre dove si continua con i parcheggi a pagamento, nelle zone centrali a più alta densità di traffico.
La possibilità di trovare (a pagamento) parcheggio in centro è nettamente migliorata con “le strisce blu”. 
Nel frattempo non si registrano apprezzabili inversioni di tendenza circa le automobili in divieto di fermata o di sosta nel comune madre.
Resiste una sorta di sospensione del codice della strada, specie in corrispondenza di bar ed esercizi commerciali in particolari punti nevralgici per la circolazione.
QUOTIDIANO DI PUGLIA EDIZIONE DI TARANTO 29 LUGLIO 2016

Nessun commento:

Posta un commento