DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 8 marzo 2013

MARINA DI GINOSA IL PORTICCIOLO SEMPRE PIU’ VICINO?


di Nicola NATALE
Un render del porto Genusia Maris
Continua il complesso iter per l’autorizzazione del porticciolo a Marina di Ginosa.
La società richiedente è la Comedimm srl di Altamura. Sul sito di quest'ultima (http://www.gruppostella.net/comedimm/comedimm.html) è possibile visionare i render del porto genusia maris, cioè le elaborazioni grafiche computerizzate.
Gli sporgenti del porticciolo in progetto a Marina di Ginosa
Sul punto in passato si era sviluppata un’intensa polemica -  a quanto pare superata - sull’eventuale effetto erosivo dei sporgenti del porticciolo e sull’effetto barriera delle nuove opere di edilizia turistica in progetto anche rispetto ad una nuova ondata alluvionale. 
L’investimento, al contrario sostiene il sindaco Vito De Palma “riaprirà il galaso che in quell’area rappresenta un imbuto e darà nuovi accessi e deflussi all’area fortemente urbanizzata del secondo sottopassaggio”. 
Nel frattempo non si è avuta più notizia del progetto di difesa del litorale marinese con barriere frangiflutti,  ma va detto che finora il problema erosivo sembra aver interessato più Metaponto che Marina di Ginosa. 
Uno studio del 2010 del politecnico di bari e dell’università del salento sconsiglia il prolungamento delle foci armate dei corsi d’acqua sfocianti nel mar Jonio. Citando proprio “l’esempio della costa lucana lungo la quale i prolungamenti hanno indotto sensibili arretramenti nella zona sottoflutto”. http://www.regione.puglia.it/www/web/files/demaniomarittimo/05__All.3.1__Strutture_di_mitigazione_del_rischio.pdf
 Non c’è dubbio però che il progetto genusia maris - messo a punto da tecnici di vaglia - ne terrà conto, anche se proprio nei render della comedimm appaiono evidenti i prolungamenti.
Il porticciolo è un progetto inseguito fin dai primi anni ’80 e spesso promesso nelle campagne elettorali, come fattore di sviluppo del turismo.
Anche nell’ultima campagna elettorale comunale (maggio 2011) è stato uno dei cavalli di battaglia (poi rivelatosi vincente) dell’amministrazione a guida pdl.
La tavola relativa a Marina di Ginosa nel Piano Regionale delle Coste

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Nella prima versione di questo post c'erano delle gravi imprecisioni che sono state prontamente corrette.
    Me ne scuso con i lettori e gli interessati.

    RispondiElimina