DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

martedì 21 giugno 2016

LATERZA, RISULTATO INCORAGGIANTE PER IL CENTRODESTRA LAERTINO.

LA COVER PHOTO DEL PROFILO DEL DR, FRANCESCO PERRONE
QUOTIDIANO DI PUGLIA 21 GIUGNO 2016


E’ il giorno della meditazione per il centrodestra laertino. 
Ma anche dell’orgoglio ritrovato. 
Quei 3.659 voti pari al 42,93% sono a 12 punti percentuali di distanza dal primo cittadino riconfermato. 
Non un’enormità, in vista di un secondo mandato nient’affatto in discesa come si potrebbe pensare e senza al momento un’erede designato nel centrosinistra lacerato. 
Il dottor Francesco Perrone rimane muto, non ci sono sue dichiarazioni, non ci sono post, ma la consapevolezza di aver affrontato una macchina che non ha lasciato nulla al caso, senza tralasciare nemmeno la grafica di molte comunicazioni affidata a Vitantonio Fosco. 
Rimane la sensazione leggera che forse qualcosa si poteva fare, ma erano troppe le distanze ed i veti incrociati con Vito Minei (Forza Italia) ed Agostino Perrone (Conservatori e riformisti).
Con quest’ultimo l’apparentamento è stato più vicino ma senza reciproche garanzie (anche sul nome degli assessori) e sostanzialmente non fidandosi l’uno dell’altro, in una competizione in cui fare squadra davvero è tutto. 
Sta qui forse la chiave semplice della sconfitta, certo non pesante del centrodestra laertino che deve davvero riscoprire l’acqua calda: “uniti si vince”.
Un mantra in un paese che della socialità è un campione, ma che deve ancora trovare un interprete che possa parlare a tutto il centrodestra e non solo ad una sua parte.
E’ stato forse questo l’unico demerito di Francesco Perrone al quale però hanno rimproverato anche di non aver mai fatto opposizione. 
A lui sono continuate ad arrivare le attestazioni di stima ed anche l’appoggio di Giuseppe Cristella nella cui giunta è stato vicesindaco. 
Non è bastato ma ha dimostrato di non esser poi arrivato troppo lontano dalla vittoria. (n.nat.)
QUTODIANO DI PUGLIA 21 GIUGNO 2016

Nessun commento:

Posta un commento