DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 18 marzo 2016

NURITH, UN GIORNO IN AZIENDA PER I RAGAZZI DEL VICO.

GINOSA -  Nurith, una delle fasi automatizzate della produzione di un infisso.

QUOTIDIANO DI PUGLIA 17 marzo 2016
di Nicola NATALE

Un giorno in azienda per gli studenti della 3ª E del Liceo Scientifico “G.B. Vico” di Laterza. Tutto nell’ambito dei progetti di alternanza scuola lavoro.
Accompagnati dalla docente Vita Maria Martellotta hanno compiuto una full immersion nei processi organizzativi e produttivi della Nurith, l’azienda ginosina nota per i suoi infissi in pvc. 
GINOSA Sede della Nurith in contrada Madona d'Attoli.
Un caso raro nel panorama imprenditoriale ginosino innanzitutto per essere una società per azioni e poi per i numeri espressi: oltre quindici milioni di euro di fatturato nel 2014 e più di novanta addetti. 
Una lezione tutta al femminile con Cristina Pignalosa, Liviana Zancarini, Maria Rosaria Nigro e Mimma Nigro, a vario titolo impegnate in settori cruciali per l’impresa attiva dal 1986. 
Gli studenti diciassettenni, provenienti dai tre paesi che formano il bacino principale d’utenza del Liceo (Ginosa, Laterza e Castellaneta) hanno approfondito l’organizzazione aziendale e il processo produttivo vero e proprio che si realizza in contrada Madonna d’Attoli a Ginosa.
Una organizzazione che ha il suo input fondamentale nella rete commerciale affidata a show-rom ed agenti” ha puntualizzato Maria Rosaria Nigro “ma che non potrebbe fare a meno della progettazione pura dei nuovi prodotti e della gestione delle variabili dei singoli ordini”. 
A illustrare i punti di forza dell’azienda ci ha pensato anche Cristina Pignalosa ribadendo la necessità di adesione alle certificazioni volontarie di qualità come l’Iso 9001: “una garanzia aggiuntiva per i clienti diventata quasi un obbligo in un contesto fortemente competitivo e molto normato”. 
All’inizio” ha aggiunto Mimma Nigro “le procedure di certificazione mi sembravano veramente ostili, lontane dalla realtà, poi si sono rivelate importantissime per i clienti e per l’estero, valide quindi non solo a livello commerciale, ma obbligatorie per avere accesso a determinate gare”. Il tutto per evitare errori che si riflettano sul risultato di fine esercizio.
GINOSA Nurith, una delle fasi di lavorazione in cui automaticamente sono applicati gli elementi di completamento dell'infisso.
La catena di approvvigionamento Nurith spazia dalla Maico di San Leonardo in Passiria (Bolzano) ad aziende per la verniciatura di Castellana Grotte o per l’estrusione a Pisticci ed ancora a vetrerie specializzate di Massafra e Modugno. 
Il tutto per comporre a tempo di record, infissi il cui ciclo di lavorazione non supera l’ora una volta progettati, la fase più delicata e lunga di un processo che si svolge interamente a Ginosa (Taranto). 
Un processo che gli alunni hanno toccato con mano visitando le tre aree di produzione, in cui spiccano le macchine di fabbricazione belga che hanno quasi completamente automatizzato ed informatizzato il ciclo di fabbricazione.
QUOTIDIANO DI PUGLIA Edizione di Taranto 17 marzo 2016

Nessun commento:

Posta un commento