DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 22 novembre 2014

CELEBRATA LA FESTA DELL’ALBERO, ANCHE IN RICORDO DI QUELLI “CADUTI”.


La piantumazione di un pino nel cortile della "Boschetti Alberti" di Marina di Ginosa (Taranto)
QUOTIDIANO DI PUGLIA 22 NOVEMBRE 2014
di Nicola NATALE
Celebrata anche a Ginosa ed a Marina di Ginosa ieri la giornata nazionale degli alberi. 
Sono stati piantati 209 alberelli, tanti quanti sono stati i nuovi nati del 2013 in accordo alla legge n°10 del 2013. 
Due le scuole scelte, la “Maria Boschetti Alberti” per Marina di Ginosa e la “Giovanni Paolo II°”  per Ginosa. 
Alle due distinte cerimonie hanno partecipato la prof. Marilisa Mongelli (vicesindaco e assessore all’istruzione) e Leonardo Galante (assessore turismo ed ambiente). 
Come quasi dappertutto si sono scelte essenze locali, soprattutto pini ma anche alberi a lento sviluppo. 
Per il sindaco De Palma l’iniziativa oltre che a “sensibilizzare la cittadinanza alla tutela delle risorse naturali educa alla conservazione ambientale preventiva che compensa in parte le modifiche ambientali introdotte dall’antropizzazione urbanizzata dell’intero globo terrestre”. 
Piantumazione di alberi presso il plesso Giovanni Paolo II° di Ginosa (Ta)
Per Galante si tratta invece di “trasmettere ai più giovani la cultura dell’ambiente riscoprendo il valore degli alberi”. L’iniziativa non è stata priva di contestazioni, sia pure solo virtuali. In particolare una foto è stata diffusa sul web ricordando il taglio di alberi nel parco Baden Powell di Ginosa per far posto ad una riqualificazione finanziata con fondi europei. 
Il parco era stato da tempo vandalizzato ed abbandonato nonostante proprio vicino sorga una scuola per l’infanzia, la Carlo Lorenzini. 
(photo courtesy Francesco Pignalosa)
Al momento i lavori sono interrotti in zona “pierri” (via Stano), con il risultato di non avere né la strada e il miglioramento dell’area promesso dall’amministrazione, né gli alberi che sono stati tagliati e portati via. 
Assieme a questo evento è stato ricordato negativamente l’incendio di decine di  ettari nella pineta Regina di Marina di Ginosa del 2012, il taglio degli alberi dell’unico viale alberato di Ginosa (via palatrasio) dovuto all’invadenza delle radici ed al troppo polline*, l’attuale taglio di alberi presso il plesso Deledda-Belisario. 
La richiesta giunta all’amministrazione comunale ed agli uomini dell’arif (agenzia regionale per le attività irrigue e forestali) è che si intervenga direttamente anche per ripristinare il verde sottratto e che gli alberi piantumati siano poi seguiti da una puntuale cura ed irrigazione senza le quali diventa inutile piantarli.
http://ginosanews.blogspot.it/2012/07/marina-di-ginosa-ancora-incendi-alla.html
p.s. digitando l'argomento cui si è interessati è possibile accedere all'archivio di GINOSANEWS e di una parte degli articoli pubblicati sul Quotidiano di Puglia, presenti qui in versione integrale. Il motore  di ricerca interno è posto in alto a sinistra del blog.
* l'intervento disposto con determina n°137 del 6/11/2014 consistente nella capitozzatura (http://it.wikipedia.org/wiki/Capitozzatura-http://www.comune.castenaso.bo.it/aree-tematiche/ambiente/capitozzatura_alberi.pdf) è costato 24mila euro.

Nessun commento:

Posta un commento