DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

domenica 20 luglio 2014

TORRE A MARE (BARI) UN’ESPLOSIONE D’ARTE, DENTRO E SOTTO LA TORRE.


Torre a mare (Bari)  Una delle sale allestite all'interno della Torre per l'International Art Festival
di Nicola NATALE
Non ci sono più pirati da avvistare, ma estimatori dell’arte da accogliere. Riunire oltre 39 artisti a Torre a Mare, esponendo loro opere proprio nella “torre apellosa” (dal 1500 il simbolo di questo struggente “borgo” di Bari) è un ulteriore esempio della vitalità artistica pugliese. 
Alla Globalart di Rosa Didonna ed alla sua galleria il merito di aver organizzato la seconda edizione dell’”International Art Festival” partito il 12 Luglio scorso e con altri quattro eventi previsti il 20, 26 e 27 e 31 luglio, tutti intorno alle ore venti. 
Il festival vuole essere un “connubio tra poesia ed arti visive”.
Al centro in bianco la gallerista Rosa Didonna 
ed alcuni promotori
Non mancano né il cinema di Sergio Leone introdotto da Pasquale Conserva né la performance “arte la mia seconda pelle” della stessa organizzatrice rappresentata a Torino nel febbraio scorso. 
Il tutto si chiude il 31 luglio ma fino ad allora si potrà sempre visitare questo magnifico borgo/porticciolo che dà il meglio di sé proprio nelle ore e nelle giornate in cui è meno affollato. 
Sarà facilissimo avvistare la torre nella piazza centrale, salirne la scalinata e poi ammirare le opere esposte di artisti noti e meno noti
provenienti dalla scena nazionale ed internazionale. Nella torre e nei suoi ambienti c’è un esempio di quanto eclettica e varia possa essere la produzione contemporanea, e dove ognuno può trovare l’opera che “gli parla” e con la quale si sente in sintonia, dove riconosce senza spiegazioni la bravura dell’artista. 
Si spazia dal lirismo paesaggistico di Rocco Calabria con le sue barche al vento e le sue scene agresti alle evocazioni primaverili di Ketti Di Bari. 
Dai racconti di colore di Jorge Esquivelzeta alla donna con respiratore e carrozzina di Elena Elena Diciolla, senza alcuna pretesa esaustiva. 
Ma l’art festival non è solo pittura. Vi ha fatto irruzione il flamenco di “Son de Vuelta” di Giorgia Bartoli e Giovanni Ceresoli così come il teatro con “le magie baresi” di Paolo Lepore e Sara Sorce, la poesia e la narrazione di Antonello Mariani  e Massimo V. Massa ed infine la premiazione conclusiva con concerto finale di Francesco Romeo Sacco e un live performativo.
Torre a Mare (Bari) - International Festival Art


Questi gli artisti selezionati nell’International Art Festival:
Jorge Esquivelzeta e Harriet Payer Anderss , Ketty di Bari, Ivana Magagnino, Aurora Cirillo, Cinzia Coratelli, Domenico De Cosmo, Hesham Taha, Catia Cavone,  Nicolaja Dipinto, Anastasia Kroutikova, Pasquale Conserva, Raija Kuisma,  Maria Zimari, Erminia Gebbia, Aniello Saravo, Maria Rosaria Esposito, Carmela Cafaro, Rosa Vallario, Giovanna Dausilio, Vincenzo Gallo, Elena Diciolla, Rocco Calabria, Cristina Palmiotta, Mohamed Zakaria, Maria Caterina Zecchini,  Rocco Turso, Alessandro Colucci, Francesco Mola, Francesca Sigrisi, Grazia Salierno, Ungaro Donato, Beatrice Silvestri, Gino Amendolara, Italo fuentes, Joseph Saade,  Michele Marzullo, Paola Abbruzzese, Pasquale Toscano aka"paco”.
Per la sezione poesia e narrazione:
Biagio Di Porzio, Rosa Lauro, Luigi Squeo, Diego Iurilli, Marilina Pagliara, Vito Cimmarusti, Daniela Vendramin, Maria Giovanna Nitti.

Nessun commento:

Posta un commento