DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

mercoledì 9 luglio 2014

MARINA DI GINOSA, L'EX ASS. CALABRESE: "SENZA CARTELLONE, IMPENSABILE UN CERTO TURISMO".


L'ing. Raffaele Calabrese,
(scelta civica)
ex assessore giunta De Palma
QUOTIDIANO DI PUGLIA 7 LUGLIO 2014
di Nicola NATALE
Siamo alle solite, non c’è uno straccio di programmazione culturale”. 
Non demorde l’ex assessore della giunta De Palma, Raffaele Calabrese e punta l'indice contro la programmazione culturale dell’amministrazione comunale di Ginosa. 
Per il responsabile di scelta civica a livello locale “è un riproporsi di quello che è successo l’anno scorso e rende ancor più evidente il deficit di capacità organizzativa”. 
Secondo l’ing. Calabrese la ricetta giusta è “un effettivo raccordo tra associazioni ed enti di promozione turistica”
Tanto più in un periodo in cui la regione Puglia ha spinto al massimo le sue capacità promozionali in questo campo. 
Del resto prosegue Calabrese, ormai orfano del ruolo amministrativo, “la situazione è tanto più inverosimile, se si pensa che la giunta è formata da tre marinesi su cinque”. 
Come si può far decollare Marina di Ginosa senza un cartellone attrattivo per i turisti rimane un mistero, mi sembra che procediamo con il freno a mano tirato” dice l’ex assessore che lamenta “il livello medio basso delle rappresentazioni e la scarsa capacità propositiva di chi ha la delega al settore”. 
L'articolo nella prima della provincia
del Quotidiano di Puglia del 7 luglio 2014
Ma non dovrebbero essere anche gli imprenditori a scommettere sul potenziale di Marina di Ginosa insignita di ben sedici bandiere blu? 
Gli imprenditori devono andare in sinergia con l’amministrazione, ma il contesto deve essere favorevole e consentire i ritorni attesi altrimenti si va altrove”. 
Sotto accusa anche la pro Loco marinese “Luigi Strada” rea di essersi concentrata solo sul carnevale marinese e sulla gestione del camping, mancando l’obiettivo centrale, cioè la preparazione di un cartellone adeguato alle migliaia di presenza turistiche che interessano Marina di Ginosa nei mesi estivi. 
E’ un peccato trascurare questa essenziale fonte di economia soprattutto in un periodo in cui sono alle corde agricoltura ed industria” conclude Calabrese ricordando “la posizione strategica e le tante infrastrutture presenti per il turismo ad inziare dai campi da golf per finire al paesaggio che racchiude in pochi chilometri mare, collina e un patrimonio dell’umanità come Matera”.

Nessun commento:

Posta un commento