DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 24 luglio 2014

CASTELLANETA MARINA, VILLAGGIO DEI TURCHESI AL BUIO.


QUOTIDIANO DI PUGLIA 24 LUGLIO 2014
di Nicola NATALE
Villaggio dei turchesi, terra di nessuno. 
Puntuale arriva l’ennesima denuncia del consigliere comunale castellanetano Leonardo Rubino. 
Questa volta sotto accusa è l’illuminazione pubblica quasi inesistente del villaggio all’ingresso di Castellaneta Marina. 
Al momento sarebbero circa 500 le persone costrette a restare al buio pur pagando dice Rubino “un’imu fissata al massimo possibile, 10,6 per mille”. Ma non è solo la pubblica illuminazione ad essere carente, per il consigliere di minoranza della lista emiliano anche la raccolta dei rifiuti urbani non è un granché: “pochi e sfondati cassonetti lontano dalle case, inesistente pulizia delle strade interne al villaggio e della pista ciclabile, di fatto inutilizzabile”. 
Mentre resta un miraggio” continua “il collegamento della stessa pista con quella che scorre lungo il viale dei pini” in modo da costituire una vera mobilità alternativa in un centro, quello di Castellaneta marina, che rimane di grande pregio ed oggetto di uno sforzo notevole per rivitalizzare le serate estive. Nonostante questo rinnovato interesse per la frazione marina le residenze estive sono spesso oggetto di furti, anzi il consigliere parla di “continue incursioni e tranquille razzie”. 
Per questo Rubino si chiede “per quanto tempo ancora ci sarà il vergognoso spettacolo dell’abbandono del villaggio dei turchesi?”. 
Ma egli stesso sembra rispondersi per molto, giacché imputa le cause dell’abbandono “all’inerzia omissiva, alla maldestra ricerca di alibi e ad un improduttivo scaricabarile tra il Comune ed il privato costruttore”.

Nessun commento:

Posta un commento