DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

martedì 17 giugno 2014

MULTE RESTITUITE PER 124 EURO. IL COMUNE DI GINOSA SI RAVVEDE.


Ginosa, il comando di polizia municipale
QUOTIDIANO DI PUGLIA 16 GIUGNO 2014
di Nicola NATALE
Di questi tempi è quasi una chimera: vedersi restituire i soldi pagati per alcune multe. 
Eppure è accaduto a due signori: Giovanni M. di Pavia e Marcella C. di Paola in provincia di Cosenza. 
I due, utenti della strade che insistono nel comune di Ginosa, si vedranno rimborsare le multe che hanno dovuto versare a seguito di “procedimenti sanzionatori”. 
Il signore di Pavia si vedrà restituire 84 euro, alla signora di Paola ne torneranno indietro poco più di quaranta. 
Tutto ciò perché le somme sono risultate “non dovute e/o comunque rimborsabili”. 
La determina del 30 aprile scorso impone al responsabile della ragioneria di provvedere alla “liquidazione definitiva” di 124 euro con imputazione sull’apposito capitolo di bilancio: “rimborso sanzioni verso contravventori creditori”. A dimostrazione che questi eventi non sono così rari come si pensa. 
La parte più interessante, cioè quella che ha dato origine al provvedimento del comando di polizia municipale, non è scritta. 
Cos’è che ha fatto sì che il comune di Ginosa rimborsasse le multe, che solitamente la maggior parte delle persone paga senza più batter ciglio? 
E’ infatti risaputo che è diventato estremamente oneroso oltre che complicato agire per farsi restituire somme non dovute. 
Ma questa volta il miracolo è accaduto: non si dica che i vigili di Ginosa non abbiano fair play.
Quotidiano di Puglia 16 giugno 2014

Nessun commento:

Posta un commento