DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

mercoledì 25 giugno 2014

MARINA DI GINOSA, STRISCE BLU PER I PROSSIMI DUE ANNI.


Marina di Ginosa, piazza stazione 
QUOTIDIANO DI PUGLIA 24 GIUGNO 2014
di Nicola NATALE
Un mare da sedici bandiere blu, ma anche una drastica carenza di parcheggi. 
E questo nonostante l’istituzione di aree servite da navetta ai margini di Marina di Ginosa e il riavvio dei parcheggi a pagamento dal 15 giugno al 15 settembre
Quest’anno l’amministrazione comunale si è mossa per tempo ed ha pubblicato il 16 giugno scorso l’avviso di aggiudicazione definitiva del “servizio di parcheggio su aree comunali” per due anni. 
Ad aggiudicarsela è stata la smartproject urban solution di Casoria in provincia di Napoli mettendo sul piatto poco più del doppio dell’importo a base di gara pari a circa tredicimila euro. 
Il servizio sarà effettuato con parcometri lungo tutto le aree vicine al litorale marinese caratterizzato da lidi privati e spiagge libere che secondo la vulgata popolare vanno riducendosi ogni anno. L’amministrazione ha provveduto ad individuare tre zone con differenti tariffe a seconda della loro vicinanza alle spiagge.
Già in passato il sindaco De Palma aveva specificato che non erano possibili altre soluzioni per consentire a tutti di parcheggiare, evitando lo stazionamento fisso delle auto per più giorni consecutivi.
Marina di Ginosa - lungomare Luigi Strada
La zona A denominata “utenze balneari comprende il lungomare Luigi Strada (interrotto da una servitù militare a destra e da un’area privata a sinistra) e le vie Pola, del mughetto, Mar delle Antille, Mar Ligure e Mar adriatico. 
Si può pagare 5 euro per l’intera giornata oppure un euro all’ora per il tempo di permanenza. 
Sono 388 i posti a disposizione a pagamento e chi conosce la marea di gente che frequenta Marina di Ginosa sa che sono pochini, ma sono i soli spazi lasciati liberi dalla cementificazione. Sono disponibili altri 30 posti riservati ai disabili, necessariamente vicini alla zona di più facile accesso alle spiagge ed ai lidi. 
Marina di Ginosa però non si riempie solo di bagnanti, ad attirare è anche la movida notturna e per questi arrivi serali è stata predisposta la zona b nei dintorni dell’ex tabacchificio in viale Virgilio. Chi la userà di mattina se la caverà con due euro (8-14) mentre chi vorrà utilizzarla in serata dovrà sborsare 4  euro (dalle 18-24); solo 59 i posti disponibili, sette per i disabili. 
Marina di Ginosa - Costa Jonica (courtesy of Luigi Farella)
12 giu 2014
Prezzi a salire per la zona c nel tratto di viale jonio ricompreso tra viale italia e via baldari: dai trenta centesimi della prima ora ai due delle seconda e terza ora di sosta e tre nelle successive.
Possibile fare degli abbonamenti che distinguono tra residenti e non residenti. 
I soli a parcheggiare gratuitamente saranno gli ultrasessantacinquenni residenti (con veicolo regolarmente intestato). 
Tutti gli altri dovranno pagare minimo 30 euro al mese se sono residenti, 50 se non lo sono. 
E’ facile prevedere che le multe fioccheranno e si scatenerà la consueta caccia al parcheggio libero, con tanto di sistemi escogitati dai residenti per presidiare l’area che a torto ritengono privata. Dalla classica seggiola con implicita minaccia di graffi alla carrozzeria al vero e proprio sistema di sorveglianza di chi al mare non ci vuole andare, ma il posto auto non lo vuole perdere.

Nessun commento:

Posta un commento