DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 9 maggio 2014

BCC, IL PRESIDENTE D'ALCONZO: DISCUTETE, MA IN ASSEMBLEA.

La sede centrale della Bcc di Marina di Ginosa
QUOTIDIANO DI PUGLIA 8 MAGGIO 2014
di Nicola NATALE
A Ginosa si era abituati alle competizioni politiche ma non a quelle bancarie. 
Contro questo deriva “non esaltante” è intervenuto Francesco D’Alconzo, presidente uscente della banca di credito cooperativo di Marina di Ginosa. 
Lo sviluppo della campagna elettorale per il rinnovo delle cariche sociali (n.d.c. presidente e componenti del consiglio d’amministrazione, collegio sindacale e dei probiviri) è avvenuta scimmiottando quelle politiche” ha scritto il dr. D’Alconzo. 
Per il quale “l’unico posto per la partecipazione attiva e consapevole all’elezione degli amministratori è la riunione annuale dell’assemblea per l’approvazione del bilancio”.  
Francesco D'Alconzo
presidente Bcc Marina di Ginosa
E’ quella la sede “per fare proposte o opposizioni con i referenti dell’assemblea che sono gli amministratori” secondo il presidente cui tutti riconoscono lungimiranza e perizia nell’aver fondato e  condotto per tantissimi anni l'istituto bancario di Viale Jonio che lascia solo per “motivi di ricambio generazionale e di salute”. 
L’unico modo per “non creare soci contrapposti” è quindi contenere la dialettica nei luoghi previsti per statuto. 
Anche perché conclude D’Alconzo “se si vuole una democrazia economica che comporta notevoli responsabilità verso il territorio e al contempo essere amministratori non si può prescindere dall’assemblea che è luogo eduttivo, formativo, stimolante”.
Giuseppe Ratti,
vicepresidente Bcc di Marina di Ginosa
Fin qui D’Alconzo ma anche la lista che fa capo al dott. comm. Giuseppe Ratti non ha mancato di dare subito la sua visione di quella che deve essere la direzione della banca locale: “innovazione nella continuità garantita solo da esperienza e professionalità”. 
Con Ratti si sono schierati Bitetti Domenico (commercialista) Calabrese Vincenzo (dirigente scolastico) Delfino Nicola (imprenditore) Dragone Francesco (dirigente domotecnica spa) Galante Francesco (dirigente icb s.r.l.) Giannico Venturino (geometra) Mongelli Giuseppe (professore) Putignano Maurizio (dentista) Russo Bergamo Gaetano (imprenditore) Sangiorgio Mario (agente generale assicurativo)   ing. Cristini Andrea (imprenditore). 
Quotidiano di Puglia 8 maggio 2014
Ratti, attualmente vicepresidente della Bcc non ha mancato di rispondere alle critiche dell’altra cordata in merito ai conflitti di interesse di cui sono portatori i commercialisti che tutelerebbero i loro clienti a scapito degli interessi della banca. 
I componenti della nostra lista” ha scritto “non solo assicurano un livello di professionalità adeguato ma anche l’indipendenza, in quanto il conflitto di interessi è regolato dalla legge”. 
Piuttosto Ratti ha invitato tutti a concentrarsi “sull’allargamento della base sociale”, cioè sul numero di soci. Gli impieghi a favore di questi ultimi devono essere pari alla metà più uno “ma l’equilibrio è raggiunto solo perché la banca impiega il suo notevole portafoglio finanziario in titoli di stato italiani”. Per il vicepresidente è “la continuità nella gestione della banca il patrimonio per tutta la comunità” ed è in nome di questa che invita i soci ad esprimere il proprio voto. 
Domenica prossima, dalle 9 alle 14 le votazioni nella sede centrale di Marina di Ginosa. In serata il verdetto di un’elezione che significa molto non solo negli assetti interni alla banca.

Nessun commento:

Posta un commento