DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 24 aprile 2014

DOPO IL MURAGLIONE ANCHE LE CENTO SCALE. MURALES CONTRO IL DEGRADO.


Ginosa, le cento scale tra via Matteotti e via Teano
QUOTIDIANO DI PUGLIA 
23 APRILE 2014
di Nicola NATALE
Da tempo le cento scale erano “osservate speciali”. 
Il collegamento fatto erigere nei primi anni ’90 tra via Matteotti e Via Teano dopo oltre un ventennio si é ridotto ad un luogo poco piacevole da attraversare. 
Scritte vandaliche, rifiuti di tutti i tipi tanto da caratterizzarlo come luogo “di abbandono e degrado”. 
E questo nonostante un intervento di completamento e manutenzione fosse stato già svolto durante la seconda amministrazione Montanaro (2007-2011). 
Volontari arci al lavoro
Contro questo degrado è scesa in campo ancora una volta l’associazione arci-il ponte di Ginosa proponendo al Comune di ripulirla e ridipingerla con “murales”. 
Il tutto con un patrocinio oneroso di millecinquecento euro come da delibera di giunta comunale del 17 aprile scorso*
Da ieri soci e simpatizzanti dell’arci si sono dati convegno presso le cento scale proprio per bissare il successo dell’iniziativa svolta presso “il muraglione” del quartiere popolicchio ormai ribattezzato piazza Tom Benetollo, in onore al presidente nazionale arci prematuramente scomparso nel 2004 a 53 anni. 
La manifestazione presso le cento scale intitolata “liberi di…liberi da” si svolgerà in due giorni, 24 e 25 aprile, con una serie di iniziativa pensate soprattutto per i bambini. 
Non mancherà comunque giovedì 24 alle 19 e 30 un dibattito sulla “attualità della lotta di liberazione” e l’esibizione alle 21 del coro dell’arci
L’iniziativa del circolo presieduto da Stefano Giove riprenderà il giorno successivo (25 aprile) con incontri di calcio a 5 tra le scuole di calcio ginosine, altre attività per i bambini alle 11 ed alle 18, un pranzo in strada con gli artisti, per finire con la proiezione di cortometraggi, arte in strada ed esibizioni di band giovanili
La stessa associazione ha poi chiesto di tutelare nel tempo i murales con l’installazione di telecamere o con altri mezzi validi.
* su questa frase c'è stata una precisazione dell'arci tramite il suo presidente:

Nessun commento:

Posta un commento