DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 21 marzo 2014

LATERZA SENZA GIUNTA. FRIZIONI TRA PD E SINDACO LOPANE


Gianfranco Lopane,
sindaco di Laterza
QUOTIDIANO DI PUGLIA 21 MARZO 2014
di Nicola NATALE
Sindaco Lopane più tranquillo che mai, nonostante abbia mandato a casa l’intera giunta. 
L’azzeramento è stato ufficializzato lunedì scorso, ma era nell’aria da tempo. Oggi una conferenza stampa indicherà i nuovi assessori per i quali è prevista qualche riconferma. Tra i nomi nuovi ci dovrebbe essere quello dell’architetto Toni Gallitelli (già segretario del pd locale) e quello del consigliere comunale avv. Mariella Bruno, secondo i bene informati. Ieri sera c’è stato un incontro con la maggioranza per testare la rosa di nomi già pronta nella mani del primo cittadino. Che intanto si lamenta di non aver potuto discutere con il direttivo del partito il nuovo repentino cambio di rotta, molto in stile “state sereni”.
Allora sig. sindaco, gli assessori precedenti non hanno retto il giro di boa dei due anni e mezzo?
C’è bisogno di una nuova fase che passa non solo attraverso la ridefinizione delle deleghe ma anche attraverso nuovi impegni per i prossimi cento giorni e per la fine del mandato.
Come gestirà il rapporto con gli esclusi?
Ad ognuno sarà dato uno specifico incarico. Certo poi bisognerà valutare rispetto alla produttività che ognuno sarà in grado di esprimere. Le scelte ripeto sono in funzione del bene locale e non rispondono a strategie di livelli più alti, sono fatte per Laterza.
Questo azzeramento è stato visto male in ambito tarantino?
Sicuramente mi è dispiaciuto non confrontarmi con il direttivo pd locale. Dopo due anni e mezzo è giusto guardare indietro, riesaminare l’operato e rimodulare la propria attività, anche rispetto all’organizzazione della macchina amministrativa. Anche ai dipendenti comunali abbiamo chiesto di avvicendarsi.
Ha pensato che questa decisione la poteva indebolire molto, facendole perdere pezzi di maggioranza?
I consiglieri conservano comunque un ruolo importantissimo. Ci saranno incarichi che consentiranno a tutti di impegnarsi ancora.
Laterza, la sede municipale in piazza V. Emanuele.
Tracciando un bilancio di cosa può essere contento?
Primo fra tutti l’impegno ambientale. Con una raccolta portata dal 9 al 70%. Secondo aspetto i dieci nuovi cantieri di prossima apertura che equivalgono a milioni di euro in termini di finanziamenti recepiti. Tra questi il museo delle ceramiche, un obiettivo che si insegue da anni. Tra venti giorni partirà il cantiere. Terzo aspetto, una vivacità culturale che non si vedeva da anni. E questo nonostante lo stato ci abbia trasformato in esattori.
L’opposizione le rimprovera di spendere soldi per il parco di prossima apertura, poco sostenibile finanziariamente e di trascurare la cantina spagnola e la fontana medievale…
Ho qui nelle mani una determina di giunta regionale che assegna ulteriori 300mila euro per il parco del vecchio stadio. Con questo costruiremo un pozzo artesiano ed un chiosco, perché una delle cose a cui ho sempre pensato è stata proprio il piano di gestione delle nuove opere pubbliche.  L’assegnazione poi avverrà con bando rivolto a soggetti privati, per questo il costo di gestione non sarà alto.  

Nessun commento:

Posta un commento