DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

lunedì 17 giugno 2013

CENTRO DIURNO: COMPLETA LIBERTA' PER TUTTI I 4 INDAGATI.

di Nicola NATALE
Vincenzo Di Canio,
funzionario regionale ed ex consigliere comunale delegato ai lavori pubblici
Il completo annullamento della restrizione cautelare imposta a Vincenzo Di Canio, già consigliere delegato ai lavori pubblici e di Alfredo Clemenza, geometra dell'ufficio tecnico comunale getta una nuova luce sull'inchiesta avviata dalla guardia di finanza il 2 Maggio del 2011.
La notizia si è diffusa già sabato scorso, al termine del consiglio comunale tenutosi in mattinata.
Il Quotidiano di Puglia domenica 16 giugno ha pubblicato in prima pagina e con grande risalto la notizia.
La decisione è stata presa dal giudice del riesame che ha cancellato i quattro arresti, compresi quelli dell'ing. Mauro De Molfetta, responsabile dell'ufficio tecnico di Ginosa al tempo dei fatti e di Enrico Grilli, la cui millantata tangente è all'origine della bufera giudiziaria che il 23 maggio scorso portò all'arresto di primo mattino.
Le motivazioni dell'annullamento saranno rese note venerdì 21 giugno. 
Gli indagati sono finalmente tornati liberi, visto che nessun processo ha stabilito che sono colpevoli dei reati di cui li si accusava. 
La custodia cautelare imposta per pericolo di fuga, inquinamento delle prove o reiterazione del reato non ha più motivo d'essere.  Resta incerto al momento il destino dell'inchiesta avviata su denuncia dei soci della cooperativa il poligono di Taranto e condotta dalla guardia di finanza di Taranto coordinata dal colonnello Salvatore Paiano.
Va riportato per intero il commento di Vincenzo Di Canio su facebook: "grazie a tutti per la stima e l'affetto. Non avevo dubbi della vostra lealtà e della vostra vicinanza. A qualche diffamatore dico solo ...…. 'provare per credere'. Io questo calice l'ho sopportato, lo sto sopportando e lo sopporterò. Voglio vedere chi gratuitamente e senza conoscermi si permette di offendere e di ingiuriare. Grazie ai veri amici ed alla Mia Famiglia: siete Grandi!!!".
Le manifestazioni di affetto e solidarietà sono state tantissime, 187 sostenitori ed amici hanno apprezzato il suo post, 60 l'hanno commentato felicitandosi per la fine di un'incubo e assolutamente fiduciosi della sua estraneità ai fatti contestatigli.

Nessun commento:

Posta un commento