DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 30 maggio 2013

LATERZA / PARTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA


di Nicola NATALE
Laterza una fase del test effettuato nell'Ottobre del 2011
Anche Laterza parte con la raccolta differenziata dei rifiuti.
Dal prossimo giugno, con tutta probabilità lunedì 17, addio ai cassonetti, e via con le pattumelle. Vale a dire i bidoncini colorati consegnati porta a porta a ciascuna delle circa 5.700 utenze del comune pre-murgiano.  L’organico sarà raccolto il lunedì, mercoledì e venerdì, mentre giovedì e domenica saranno i giorni del ritiro della frazione indifferenziata. Martedì sarà il giorno del ritiro di carta, cartone e tetrapak, mentre il sabato sarà dedicato a plastica e metalli. I contenitori vanno posti all’esterno della propria abitazione tra le venti e le ventiquattro, il mattino dopo saranno raccolti. 
Oronzo Calella,
assessore all'ambiente
I giorni scelti sono gli stessi della vicina Ginosa che ha avviato a novembre 2012 la raccolta differenziata, affidando alla stessa società, Achab, la gestione della campagna informativa. 
A Laterza invece il servizio vero e proprio è stato affidato alla ecologica pugliese di capurso con un appalto di 1,5 milioni di euro per nove anni. 
A questo punto il  quantitativo di rifiuti da avviare in discarica dovrebbe vistosamente calare. 
La maggioranza di centrosinistra guidata dal sindaco Gianfranco Lopane ci spera poiché in questo modo potrebbe neutralizzare gli aumenti della tares, che si aggirano intorno al 30%. Intanto precisano che il kit per la differenziata é gratis e non a pagamento, come alcuni avrebbero riportato. 
Secondo l’assessore all’ambiente, Oronzo Calella “il ritardo è stato anche dovuto ad un migliaio di utenze ai cui numeri non è stato possibile consegnare il kit ma perlopiù si tratta di abitazioni vuote o abitate solo d’estate". 
Un momento della conferenza stampa
L’assessore ha escluso che la consegna sia servita anche per controllare il numero effettivo delle utenze: “sulle utenze ci siamo, non c’è gente esente” e ne ha approfittato per ringraziare i 26 facilitatori laertini che hanno informato e distribuito tutto il materiale. E’ stato anche istituto un ufficio informazioni nella centralissima via roma ed un numero verde per le chiamate (800814674) che servirà anche per concordare il ritiro dei rifiuti ingombranti. Nello stesso tempo Laterza è stata divisa in sei zone, in cui più o meno una volta la settimana, passerà la spazzolatrice. La sterzata della regione Puglia con l’applicazione dell’eco-tassa ha finalmente obbligato i comuni a rinnovare gli appalti adottando un  sistema che obbliga i cittadini a separare i rifiuti, concetto introdotto in Europa già 38 anni fa.

Nessun commento:

Posta un commento