DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 18 gennaio 2013

PALAGIANELLO, UN OPERAIO, UN MEDICO ED UN EX FERROVIERE IN CORSA PER LA SINISTRA


QUOTIDIANO DI PUGLIA 15 GENNAIO 2013
di Nicola NATALE
Palagianello. La presentazione dei tre candidati della sinistra
La sinistra e l’Italia dei Valori affilano le armi a Palagianello. 
Domenica scorsa, nell’aula consiliare,  presentazione al pubblico di Angelo Carone, Giampaolo Carucci e Gregorio Scalera, i tre candidati che si sfideranno nelle primarie di Domenica 3 Febbraio per ottenere la candidatura a sindaco. 
Nella coalizione che sosterrà uno di loro nella corsa a sindaco c’è il pd, l’italia dei valori, sinistra ecologia e libertà e due liste civiche, insieme per il progresso e unità e libertà. 
Gregorio Scalera, operaio ilva 36 anni
Gregorio Scalera, 36 anni, operaio dell’Ilva lancia l’invito a “diffidare di chi promette lavoro sotto elezioni”. 
Per lui l’obiettivo se i palagianellesi dovessero sceglierlo è avviare la zona industriale ma senza dimenticare l’agricoltura: “strano che lo dica proprio io che lavoro all’ilva, ma l’agricoltura che dava lavoro a 29.000 braccianti in provincia, non ha ricevuto la stessa attenzione del siderurgico”.
 Allora per Scalera “bisogna far partire sul serio il chilometro zero e nontrincerarsi dietro la non competenza dei Comuni”. 
Interessantissimo il curriculum vitae del dr. Giampaolo Carucci, veterinario e titolare di una clinica veterinaria 24h a Matera. 
Giampaolo Carucci, veterinario 39 anni
Carucci, 39 anni, ha fatto il cameriere quando era studente, é stato ispettore nel settore carni in Inghilterra e ha uno spiccata predilezione per l’associazionismo tanto da farla diventare soggetto permanente di consultazione per l’amministrazione se divenisse sindaco. 
Proprio la sua esperienza estera e la sua proiezione verso l’esterno sono i suoi punti di forza. 
Obiettivo possibile “la tutela delle chiese rupestri di Palagianello con i loro affreschi medievali, perché turismo ed agricoltura sono i filoni più importanti, i percorsi in Gravina sono stati abbandonati”. 
Va recuperato il centro storico, reso vivo il Castello Stella Caracciolo, attuato il piano urbanistico soprattutto nella sua parte privata e formato un comitato delle categorie produttive che ci aiuti nel definire le attività amministrative, anche quelle culturali, in funzione dei loro bisogni, l’occupazione per Palagianello è la mia massima ambizione”. 
Angelo Carone, 64 anni, ex ferroviere
Poi la volta di Angelo Carone, ex caposervizio ferrovie dello stato, 64 anni, che ha ricevuto il consenso unanime del pd di palagianello, in cui milita da quando si chiamava pds. 
Per Carone le fasce sociali che devono avere la medesima attenzione sono i precari e gli anziani. In particolare ai primi bisogna restituire dignità e distribuire il poco lavoro per merito. “Bisogna dirlo con molta franchezza, non riusciranno ad avere una pensione decente, gli abbiamo lasciato un baratro”. 
Poi la differenziata che ha portato Palagianello dai fasti della qualifica di comune riciclone nel 2005 al 14% su cui viaggia ora. Infine anche per lui è una priorità la funzionalità del Castello Stella Caracciolo ristrutturato di recente: “si potrebbe persino pensare ad una convenzione pubblico–privata”.  
Questa quindi la sfida a tre, ad attenderli il centrodestra di Labalestra che forse potrebbe non presentarsi unitariamente alle elezioni.

1 commento: