DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 18 gennaio 2013

GINOSA, VICENDA TORRE SERENA. L’EX ASSESSORE RAFFAELE CALABRESE:"IL SINDACO SI DIMETTA"


QUOTIDIANO DI PUGLIA 12 GENNAIO 2013
di Nicola NATALE
Luigi Montanaro
Vito De Palma
Rinviati a giudizio 26 amministratori tra cui il sindaco Vito De Palma, l’ex sindaco Luigi Montanaro nonché consiglieri di maggioranza e di minoranza di Ginosa della precedente consiliatura, alcuni dei quali rieletti. 
La vicenda, ormai nota, è quella dell'accesso al mare vicino al Lago Salinella, realizzato in maniera irregolare secondo l’esposto del 2008 di Pietro Cioccoloni, il proprietario di un camping nelle immediate vicinanze del villaggio vacanze Torre Serena. 
In città la notizia è stata accolta quasi con indifferenza, solo poche persone hanno commentato l’esca lanciata su facebook da un popolare quindicinale locale, chiedendo il nome degli amministratori coinvolti. 
Marina di Ginosa, il villaggio Torre Serena sul cui accesso al Lago Salinella ed al mare è scattata l'inchiesta
Va specificato che il  rinvio a giudizio disposto dal giudice delle udienze preliminari Valeria Ingenito è solo una valutazione positiva della fondatezza delle accuse del pubblico ministero. 
Spetterà poi al giudice nel processo determinare se il reato c’è stato e se le persone indagate sono realmente colpevoli.
All'epoca degli avvisi di garanzia l'ex sindaco Luigi Montanaro dichiarò: "rifarei mille volte quell'atto" a dimostrazione dell'assoluta buona fede con il quale si realizzò il passaggio.
Tuttavia la Procura di Taranto e il giudice dell'udienza preliminare hanno ritenuto che la vicenda debba essere esaminata all'interno di un processo poiché, a quanto pare un passaggio esisteva già.
L'utilizzo di quel passaggio preesistente non avrebbe leso la proprietà circostanti: adeguando quello aperto a tutti si sarebbero inoltre potuti risparmiare soldi pubblici.
Sulla faccenda è intervenuta in passato anche l'opposizione.  come descritto in un precedente articolo: http://ginosanews.blogspot.it/2012/09/marina-di-ginosa-lago-salinella-e-torre.html.
L'ing. Raffaele Calabrese,
ex assessore della giunta De Palma
Nessuna reazione è filtrata dalle mura del palazzo comunale, mentre prontissima è stata la reazione dell’ex assessore ing. Raffaele Calabrese che è tornato a chiedere le dimissioni del sindaco. 
L’ex assessore, fuoriuscito anche da Adc (Alleanza di centro), era stato revocato all’inizio del suo mandato proprio dal Sindaco in seguito al rinvio a giudizio per intromissione nella vita privata dei Misseri di cui era stato consulente. Ma poi fu completamente assolto dall’accusa.
Dice l’ex assessore: “in base al ragionamento del Sindaco che dichiarò tolleranza zero sulla questione morale e al danno di immagine che la mia permanenza in giunta avrebbe prodotto ora lui dovrebbe dimettersi”.
Tra l’altro fa notare l’ing. Calabrese “i fatti per cui fui giudicato e poi assolto non attenevano all’amministrazione, questi invece hanno diretto riflesso sul Comune e sulla loro attività di amministratori”.
Dal comportamento del sindaco si capirà se l’intransigenza nei miei confronti, motivata con il rinvio a giudizio era veritiera o solo un mezzo per eliminare un personaggio scomodo”.

Nessun commento:

Posta un commento