DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 28 dicembre 2012

STRADE COLABRODO: L’ANAS INTERVENGA


QUOTIDIANO DI PUGLIA 27 DICEMBRE 2012
di Nicola NATALE
L'autostrada dal casello Mottola Castellaneta  e la Statale 100
corrono parallele verso Bari
Diventa sempre più difficile, o meglio, scomodo, raggiungere il capoluogo regionale, provenendo da Taranto e provincia. 
La statale 100 l’arteria che collega Taranto a Bari ha irregolarità ormai pericolose del manto stradale. 
E' di ieri  (27 dicembre) la notizia pubblicata sul sito dell'Anas della "consegna dei lavori".
"L’intervento sulla statale 100 “di Gioia del Colle”, che comporta un investimento complessivo pari a circa 35 milioni di euro, prevede, oltre l’adeguamento tra i km 7,200 e 27,200, la realizzazione della variante di Sammichele, con l’allargamento del tratto compreso tra i km 27,200 e 32,950 e la realizzazione dello svincolo al km 44,500, a Gioia del Colle. 
“Il completamento funzionale – ha affermato l’Amministratore unico dell’Anas Pietro Ciucci - risponde all’esigenza di innalzare gli standard di sicurezza dell’arteria stradale interessata da alti volumi di traffico di migliorare la viabilità di questo un importante tratto di collegamento Adriatico-Jonico, tra Bari e Taranto”. 
Prima dell’inizio dei lavori verrà eseguita la bonifica da ordigni bellici a cui seguiranno le attività lavorative necessarie all’ammodernamento. L’intervento è finanziato con i fondi PON 2007-2013. http://www.stradeanas.it/index.php?/news/dettaglio/id/3182
Ma a Gioia del Colle bisogna arrivarci, la Puglia non finisce a Gioia.
Infatti la statale 7,  nel tratto da Laterza fino all’imbocco del casello autostradale Mottola-Castellaneta e,  più avanti,  all’incrocio di San Basilio che immette sulla già citata statale 100 va ammodernata. 
La sezione della strada e le condizioni dell'asfalto la rendono un incubo appena usciti dall'autostrada. Non è finita, c'è bisogno di lavori anche sulla la ex statale 580 ormai divenuta provinciale, specie nel tratto che collega Laterza a Ginosa. Né si capisce perché la provinciale 19 che collega Laterza a Santeramo non abbia mai avuto, dopo il rifacimento fatto dall’amministrazione Florido qualche anno fa, il beneficio delle strisce bianche di delimitazione. Strisce tanto più utili perché quella strada è spesso interessata da nebbia e strisce che mancano anche in alcuni tratti della predetta ex statale 580.  
Attualmente l’unica strada decente per raggiungere il capoluogo regionale provenendo da Taranto e provincia è l’autostrada, il cui pedaggio oltre ad essere già notevole, é stato soggetto in questi anni a continui aumenti. 
L'inaugurazione nell'Aprile del 2012
del raccordo di Palagianello e Palagiano
con l'autostrada A14
Insomma, per anni, uno degli assi principali della nostra Regione, quello Bari-Taranto è stato tenuto in condizioni pessime. 
Ma anche tutta la viabilità di accesso della Provincia alla rete autostradale e a Bari  è in condizioni critiche e bisognosa di interventi urgenti. 
Ora non c’è dubbio che anche l’Anas come le amministrazioni provinciali si stia misurando con la contrazione delle risorse finanziarie, ma è il caso di innestare una discussione complessiva sullo stato delle nostre strade e sulla loro durata una volta riasfaltate. 
Il dibattito deve interessare in maniera tecnica stesa, qualità e innovazioni tecniche in materia di asfalti, anche confrontando le migliori esperienze in giro per il mondo. 
Va ricordato che le condizioni delle nostre strade sono un biglietto da visita della  nostra Provincia e di quel che da essa ci si può aspettare.

Nessun commento:

Posta un commento