DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

mercoledì 14 novembre 2012

LATERZA, SVOLTA ECOLOGISTA MA PREOCCUPA L'AMPLIAMENTO DELLA PROGEVA


QUOTIDIANO DEL 13 NOVEMBRE 2012
di Nicola NATALE
LATERZA Piazza vittorio emanuele
Accelerata ecologica a Laterza. 
Ci ha tenuto il sindaco Gianfranco Lopane a metterla in risalto in una conferenza di co-pianificazione qualche giorno fa alla Cittadella. 
Un pannolino ecologico
della linea Mammaflò
Le famiglie richiedenti percepiranno un bonus da 80 euro per acquistare pannolini eco-logici, con l’interno asportabile ed il resto lavabile. 
Una pratica che potrebbe consentire di non mandare in discarica circa una tonnellata annua di rifiuto, con relativo risparmio per i bilanci comunali e di riflesso (si spera) sulla tarsu. 
Non solo, con 3-400 euro di pannolini ecologici si possono risparmiare anche mille euro sul corrispondente acquisto annuo di pannolini tradizionali. 
La svolta verde non si ferma qui e prosegue con il progetto “casetta dell’acqua” in collaborazione con AQP. 
Una delle case dell'acqua a Crotone
L’impatto del trasporto di acqua in bottiglia e delle bottiglie di plastica vuote è enorme, per cui si è pensato ad un punto sperimentale di distribuzione di acqua microfiltrata e refrigerata, sia naturale che frizzante. 
Una casetta con fontanina in Largo Fiera gestita da un concessionario, distribuirà a un costo modico di 5 centesimi al litro l’acqua evitando i vuoti a perdere. 
Ma non è finita, c’é l’avvio a dicembre della raccolta differenziata porta a porta e il nuovo piano di mobilità urbana. 
L’amministrazione di centrosinistra per disincentivare l’uso dell’auto (e aumentare le possibilità di parcheggio) istituirà parcheggi a pagamento su buona parte delle vie centrali. 
Ne saranno interessate - per un totale di 280 parcheggi - Piazza Vittorio Emanuele, Via Roma, alcune traverse del quadrilatero tra Via Cadorna e Via Cormons, Viale Europa e Via Matera. 
Ultimo tema, più scottante di tutti, quello della Progeva, l’azienda che produce fertilizzanti dalla frazione umida dei rifiuti urbani. 
Come mai, si chiede qualcuno polemicamente, è scomparso con la vittoria del centrosinistra il comitato sorto per combatterne i miasmi che infestano di quando in quando la cittadina? 
Il sindaco Gianfranco Lopane ribatte che l’azienda  ha presentato il suo piano di adeguamento, ma lo ha legato all'aumento della capacità produttiva: da 45.000 a 70.000 tonnellate. 
L’adeguamento consisterebbe nella completa copertura delle aree dello stabilimento con l’introduzione di un biogas. 
Il sindaco di Laterza Gianfranco Lopane
Pare che solo aumentando la capacità di umido accettato possano essere sostenuti i costi per l’adeguamento tecnologico. 
Il problema sarà ora capire se i miasmi provenienti dall’impianto di contrada Caione cesseranno. 
Nel frattempo dalla conferenza di servizi presso la Regione Puglia sono emerse richieste di integrazione e nuove prescrizioni. Lopane ha chiesto che la “scelta del progetto sia fatta con un iter partecipato, che dia la consapevolezza ai laertini di cosa stiamo facendo”.

Nessun commento:

Posta un commento