DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

lunedì 8 ottobre 2012

ATTACCO DA PIU’ PARTI ALL’AMMINISTRAZIONE GUGLIOTTI Strade rurali, trasporti disabili, raccolta rifiuti, e concessioni alla Lega navale


dal Quotidiano del 6 Ottobre 2012
di Nicola NATALE
Leonardo Rubino da Castellaneta,
consigliere comunale di minoranza
Una girandola di denunce, conferenze ed interrogazioni. 
Di ieri quella di Leonardo Rubino, consigliere di minoranza (lista emiliano per la puglia) che si chiede perché il Comune non abbia presentato domanda per il rifacimento delle strade rurali. 
Ci sono “500 mila euro di contributi regionali a fondo perduto al netto dell’iva” e il Comune non partecipa.  
La scadenza del bando è stata anche allungata - precisa Rubino - altri comuni vicini come  Ginosa, Massafra, Crispiano e Noci vi hanno partecipato, ma noi non ci siamo”. “Non c’erano i soldi per pagare l’iva”? “Eppure si sono spesi 350 mila euro per il rifacimento della piazza Municipio (Principe di Napoli) ed atri 250 mila per Villa De Gasperi”. 
Il dr. Rubino, funzionario regionale, continua nel suo attacco facendo riferimento anche ad altri 50.000 euro di diritti siae per vari spettacoli che il Comune deve ancora pagare. 
Michele D'Ambrosio, consigliere di minoranza
(lista noi con Rocco Loreto)
Di oggi invece la risposta al consigliere Michele D’Ambrosio sul tema dei mancati pagamenti della ditta Avvenire (incaricata della raccolta rifiuti) ai propri dipendenti, causati a sua volta dalle presunte inadempienze del Comune. 
Nei giorni scorsi i dipendenti avevano incrociato le braccia. 
Sostanzialmente l’Amministrazione dice “che le eventuali pendenze della ditta Avvenire nei confronti dei propri dipendenti non sono da addebitare all’Amministrazione Comunale”. 
Che anzi quest’ultima avrebbe ridotto i suoi debiti con la ditta sostituendosi ad essa nel pagamento dei contributi all’Inps. Rimangono “solo 89.000 euro di Luglio - dicono da Piazza Principe di Napoli - mentre quella di Agosto è ancora in liquidazione”. 
In ogni caso conclude la nota “stiamo valutando anche l’eventuale pagamento diretto degli stipendi ai lavoratori come indicato dal dpr 207 del 2010 all’art.5”. 
CASTELLANETA La nuov Piazza Principe di Napoli, ove ha sede il Municipio
Nessuna risposta invece sul tema degli arretrati, pare importanti, con la discarica di bacino di Massafra. L’amministrazione, per bocca del vicesindaco Cellamare risponde anche all’appello accorato delle mamme dei disabili, raccolto dal consigliere già senatore Rocco Loreto. 
Già dal giorno dopo la conferenza l'Amministrazione di Castellaneta ha comunicato che per legge è impossibile far fronte al costo del trasporto. Tuttavia ha dichiarato il vicesindaco Alfredo Cellamare vedremo “se è possibile attivare un protocollo d’intesa con la asl che coinvolga anche Rutigliano (la sede del centro fuori asl dove vengono accolti i disabili) o in alternativa se la Asl ci dice chi è il committente del trasporto”. 
"In tal caso - conclude Cellamare - un minuto dopo saremmo pronti a fare la nostra parte". 
Ma non finisce qua. 
Da ultimo arriva anche Sel, che obietta sulla concessione data alla Lega navale Castellaneta-Matera tra lo stabilimento La Vela ed il Villaggio Valentino, dicendola contraria alle leggi regionali. 
Vigileremo sull’approvazione del piano delle coste e sul fatto che il Comune recuperi le somme dovute dalla Lega in quanto inferiori alla tabella ministeriale”
Castellaneta, come tanti altri comuni, scoppia di politica, ma non di soluzioni.

Nessun commento:

Posta un commento