DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

martedì 18 settembre 2012

MARINA DI GINOSA, POSTE CHIUSE FINO AL 30 SETTEMBRE. PROTESTA IL SINDACO


di Nicola NATALE
Piazza Stazione all'uscita dalla Poste di Marina di Ginosa
Marina di Ginosa, poste chiuse fino al rifacimento della sede. 
Ovvero dal 17 Settembre fino al 30 dello stesso mese. 
Il sindaco Vito De Palma protesta con il direttore provinciale delle Poste Italiane scrivendo che di questa chiusura non era stato tempestivamente informato. 
Infatti sono stati gli stessi utenti che, vedendo il cartello affisso davanti alla sede dell’ufficio marinese, gli hanno notificato la temporanea chiusura per adeguamenti. 
La temporanea chiusura  - non di un’enormità assoluta - non è andata giù a molti poiché l’alternativa più vicina è recarsi a Metaponto (13 km), Castellaneta Marina (17 km) o a Ginosa, distante 21 chilometri. La qual cosa risulta difficile (ed onerosa) soprattutto per le fasce deboli della popolazione. 
Il sindaco chiede che le Poste attrezzino “una postazione mobile o una struttura precaria” per tutti i servizi primari: pagamenti di bollette, raccomandate e versamenti. 
Ma la postazione mobile - dice la direttrice  Filippetti - a Laterza che ha avuto lo stesso problema,  non ha dato buoni risultati. 
Vito De Palma, sindaco di Ginosa
Per questo “la direzione – continua la direttrice della filiale marinese - ha destinato uno sportello a Ginosa ad uso esclusivo dei marinesi”. 
Un rimedio peggiore del male per chi conosce bene la gran parte dei cittadini di Marina di Ginosa che del Comune capoluogo farebbero volentieri a meno, sentimento non dissimile a quello che vivono i ginosini quando per pratiche si devono recare nella vicina Castellaneta (27 chilometri).
De Palma si dice sicuro di una tempestiva risoluzione della questione da parte delle Poste “per non arrecare ulteriori disagi ai circa 7.000 tra residenti e turisti” facendo incidentalmente notare che “nei nostri alberghi vi sono molti turisti di nazionalità russa”. 
L’adeguamento della filiale marinese, oltre ad esser stato disposto per adeguare alle normative l’ufficio, prevede la costruzione di una postazione per le consulenze.
Sarà lo sportello dedicato alla raccolta e gestione del risparmio, un settore che le Poste sembrano voler presidiare con particolare attenzione. 
Anche il postamat sarà fuori uso, ma solo per 15 giorni, dopodiché Marina di Ginosa potrà finalmente avere un ufficio simile a quello che vediamo in qualsiasi altra località. 
Forse qualcuno allora rimpiangerà l’atmosfera demodè del piccolo ufficio marinese, quasi il sapore di un'Italia che non potrà esserci più.

Nessun commento:

Posta un commento