DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 11 agosto 2012

CASTELLANETA GUGLIOTTI A TUTTO CAMPO SUL FUTURO DELLA CITTA’

di Nicola NATALE
Giovanni Gugliotti -
Sindaco di Castellaneta dal Maggio 2012
Mentre Castellaneta si prepara per la 11ª edizione della sagra della Far’nedd (domenica 12 Agosto) il sindaco Giovanni Gugliotti, eletto a maggio scorso é già pressato dalle richieste dei cittadini. Molteplici i fronti di discussione aperti da Vivicastellaneta, una redazione su facebook sull’amministrazione di centrodestra. 
Si inizia dai locali della nuova stazione ferroviaria più volte richiesti in comodato d’uso dal Comune alle FS ma ancora non concessi: “non ci siamo dimenticati della zona, abbiamo realizzato un nuovo impianto di illuminazione e su proposta del dr. Annibale Cassano abbiamo dedicato quella via al compianto prof. Carbonara”. 
Rispunta la vicenda del terreno di via san Martino in proprietà della madre di Gugliotti in predicato di divenire edificabile con il nuovo pug: “non lo sarà, comunque ci libereremo del terreno, non so poi su cosa mi attaccheranno”. 
Castellaneta il nuovo look della sede comunale e della piazza Principe di Napoli 
Risposte anche per la piaga del vandalismo su ville e infrastrutture pubbliche: “avvieremo un maggior controllo, potenzieremo la polizia municipale e la videosorveglianza, non escludo anche il probabile cambio del comandante”. 
Quanto al mercato e parcheggi selvaggi l’amministrazione prevede una riorganizzazione dell’area e minore tolleranza pur rendendosi conto che “gli spazi sono esigui”. 
Non manca la raccolta dei rifiuti e la differenziata ai minimi storici nel quaderno delle doglianze. 
Per il primo cittadino “è una priorità, ma non sarà possibile fare un nuovo bando prima dell’anno prossimo”. A quanto pare non è possibile intervenire sulla società che attualmente gestisce il servizio.
Intanto però "con fondi regionali sarà possibile avviare una sperimentazione della differenziata nel centro storico". 
Poi è la volta del centro intermodale, necessario ad avviare una zona produttiva nei pressi del casello autostradale. 
E’ stato uno dei punti forti della campagna elettorale del centrodestra ma “non è un’opera semplice, negli ultimi vent’anni nessuno è riuscito a progettarla e a farla partire”. 
Però ci sono “imprenditori privati disposti ad insediarsi ed ad investire in proprio mentre manca la parte del finanziamento pubblico”. 
Per questo si guarda ai finanziamenti disponibili in Area Vasta a Taranto “per i quali assieme ad altri consiglieri ci sono state date garanzie di finanziamento”. 
Anche il vecchio tracciato ferroviario al centro del paese diventerà una pista ciclabile che partendo da Palagianello arrivi a Mottola: nessun cenno alla polemica sull’utilizzazione delle aree e strutture  limitrofe di proprietà FS. 
E il futuro politico di Gugliotti? “Farò il sindaco, sono stato eletto da solo due mesi, se arrivano delle proposte di candidatura le vaglierò con gli altri, nel bene della città”. 
Castellaneta, una visione del centro storico
Ed il centro storico - notevole - di Castellaneta? “A parte la pulizia che miglioreremo, modificheremo con l’asl il regolamento igienico-sanitario per consentire l’apertura di attività commerciali, avvieremo di concerto con i residenti  una parziale chiusura al traffico”. 
Toccato anche il grande tema del colossale parco eolico tra Castellaneta e Laterza sulla statale 7, un investimento da 80 milioni di euro. 
Il sindaco ha dato mandato agli uffici di approfondire il capitolo IMU e  “royalties” (gli importi  che le società versano al Comune per il solo fatto di aver insediato impianti di energia alternativa) assieme ad un certo ristoro ambientale in termini di opere pubbliche.

Nessun commento:

Posta un commento