DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 3 agosto 2012

ARTE, SPETTACOLI E SAGRE. TUTTA DA SCOPRIRE LA PROVINCIA JONICA.

di Nicola NATALE
Ginosa,  il saluto finale delle comparse della Passio Christi.
Da 38 anni rimane l'unico evento stabile organizzato nella Gravina di Casale dalla Pro Loco
Foto a cura di Nicola Di Tinco
Siamo entrati nel clou. 
L’estate reclama i suoi divertimenti e i Comuni si attrezzano per attrarre cittadini e turisti. 
Da Ginosa che ripropone la Passio Christi nella gravina di Casale sabato 4 Agosto, a Laterza che ha fatto del  Palazzo Marchesale, arricchito dal recupero della nuova incantevole sala della Cavallerizza, il centro delle sue attività grazie alle doti eccezionali delle Officine Culturali Arthemisia.
Laterza, la sala della Cavallerizza nel Palazzo Marchesale
Senza dimenticare Castellaneta che valorizza il suo centro storico con la sagra della Far’rnedd prevista per domenica 12 Agosto. La far’rnedd è ottenuta macinando ceci ed orzo ed è presentata in 2 chilometri e mezzo, tra stradine e vicoli, assieme ad altri prodotti tipici della provincia tarantina. 
La sagra della Far'nedd, a Castellaneta
Sono tante veramente le iniziative in corso tra le quali ha grande seguito Framment_Azione, la personale dell’artista coratino Vincenzo Mascoli, coincisa con l’inaugurazione della sala della Cavallerizza a Laterza. 
La mostra sarà visibile fino al 27 Settembre nel Palazzo sito in Piazza Plebiscito. 
Palazzo Marchesale che ospiterà fino al 17 Agosto anche le opere di Antonio Cisonna, la personale della fotografa Lorena Caramia, all’interno dell’iniziativa patrocinata dall’amministrazione laertina “Arte a Palazzo” nonché le tavole fumettistiche di Alessio Fortunato.
Castellaneta, uno scorcio del centro storico
Laterza, accanto alla cultura sfodera anche l’arma della gastronomia e dopo la riuscitissima tre giorni del Festival della Pizza (pare 20.000 biglietti staccati) ripropone venerdì 3 Agosto Vini in Maiolica e domenica 5 Agosto la sagra dell’Arrosto accompagnata dall’altrettanto famoso pane a partire dalla venti in viale Europa. 
Insomma è un carnet notevole ed incompleto di appuntamenti in cui tutte le sensibilità ed i gusti sono accontentati e che servono a valorizzare artisti e talenti.
Se quindi va fatto tanto di cappello alla stagione culturale inaugurata a Laterza, grazie anche al consigliere delegato Leonardo Matera, al sindaco Lopane e ai ragazzi di Arthemisia, Ginosa non demorde e si affida al 18° Concorso di poesia in vernacolo ginosino domenica 5 Agosto ai piedi del Castello Normanno. Senza dimenticare la Fiesta del riuso e del riciclo di oggi, venerdì 3 Giugno  per i bambini al Parco Comunale di Marina di Ginosa.
Gravina e Chiesa Matrice di Ginosa.  Vista dal pianoro del Castello Normanno
Ancora lontana l'inaugurazione delle prime sale ristrutturate del Castello Normanno che dal 1081 domina la parte scoscesa della lunga Gravina di Ginosa, di cui a breve vi parleremo in altro articolo.  
Per fortuna con Gi.ri. d’Arte martedì 7, una manifestazione polivalente con arte, musica, cultura, spettacolo, sapori anche il centro storico di Ginosa si mostra in tutta la sua bellezza. 
Una risorsa ancora tutta da sfruttare (e da ristrutturare)  puntando alla voglia di nuovo anche dei turisti marinesi, sempre più numerosi grazie alla bandiera blu ed ai villaggi. 
C’è voglia di leggerezza benché rintronati dallo spread, di cui beatamente ancora molti ignorano il significato. 
Il must è "di più e meglio" in questa gara estiva perché l’economia arranca e tutti i Comuni hanno bisogno di re-inventare il turismo, distrarre i cittadini e finalmente disseppellire i tesori che, avendo permanentemente sotto gli occhi, non vediamo più.

Nessun commento:

Posta un commento