DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 12 luglio 2012

GINOSA: MUSEO E PARCO ARCHEOLOGICO DI SANTA MARIA DATTOLI APERTI AL SABATO PER TUTTA L’ESTATE

di Nicola NATALE
GINOSA - Il castello normanno visto dalla Gravina
Piace agli austriaci, piace ai neozelandesi, colpisce i toscani. 
Il villaggio di Rivolta nella Gravina  e il quartiere casale colpiscono tutti per la loro bellezza e per il loro essere fuori dal tempo. 
Sono commenti spontanei, non carpiti, di molti ospiti passati per caso da Ginosa ed accortisi di quel tesoro incustodito che è la sua Gravina. 
Massimo interesse al turismo, anche perché con un mare da 14 bandiere blu, una spiaggia molto estesa - sfruttata solo per metà - ed una gravina di bellezza e storia incomparabili è da pazzi non recuperare il tempo perso. 
Giacomo Cassano, consigliere comunale
Lo dice senza mezzi termini il consigliere comunale alle attività produttive e marketing Giacomo Cassano, per cui la Puglia è “diventata la Sardegna degli anni ’80 non solo per i Vip e personaggi famosi, ma soprattutto per la qualità del suo territorio”. 
In questo quadro, Ginosa partecipa a Puglia Promozione e Open Days 2012, un progetto a titolarità regionale per la realizzazione di un cartellone di eventi comunali presentato assieme agli altri eventi pugliesi.  
Il progetto vuole anche  creare una sinergia tra i soggetti attuatori degli eventi e gli operatori turistici. Marina di Ginosa e l’entroterra  oltre al web - prosegue Cassano – sono  presenti in forma cartacea, su ‘What’s on in Puglia’ una guida, comprendente il periodo 21 giugno – 21 luglio 2012, di oltre 90 pagine.
Marina di Ginosa la spiaggia
La seconda guida comprenderà il periodo 22 luglio – 22 agosto.  
Distribuzione nei 2 aeroporti aperti ai voli civili, nelle stazioni ferroviarie e negli uffici di accoglienza turistica. Cenni anche nei portali pugliaevents.it e viaggiareinpuglia/opendays. 
Senza togliere nulla al valore del territorio della nostra murgia e dell’entroterra – ha dichiarato il sindaco Vito De Palma – il mare resta comunque un grande valore aggiunto per la nostra area, registrando negli ultimi anni un crescendo esponenziale, con le bandiere blu abbiamo valorizzato un Mar Ionio spesso e volentieri denigrato”. 
In questo quadro aperture straordinarie per luoghi di interesse turistico che spesso nemmeno i ginosini conoscono bene.  
Solo il sabato, e per tutto il periodo estivo, dalle ore 20 alle ore 23, sarà aperto al pubblico il Parco Archeologico di santa Maria Dattoli e il Museo Civico Santa Parasceve. 
Conclude Cassano: “dobbiamo attuare i nostri progetti insieme agli altri Comuni, solo così si garantisce una promozione fuori dalle mura, da soli non si va da nessuna parte!”.

Nessun commento:

Posta un commento