DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

lunedì 9 luglio 2012

GINOSA, LE OPPOSIZIONI: TROPPA PAZIENZA SUI RIFIUTI. VOGLIAMO UN SERVIZIO DECENTE E IL 60% DI DIFFERENZIATA

di Nicola NATALE
Il capogruppo pd Felice Bitetti
Si infiamma il dibattito sul nuovo appalto rifiuti. L’opposizione unita, Pd e Lista Inglese, non ci sta a tacere oltre e torna alla carica. 
In questi giorni l’azienda Teknoservice da Piossasco ha rilevato il servizio dalla Coseco ma non è ancora partita la raccolta differenziata spinta che il sindaco Vito De Palma (pdl) ha annunciato in una intervista a Quotidiano per i primi di settembre. 
Ma dall’opposizione dicono tolleranza zero : “nell’ultimo anno abbiamo assistito ad una forte decadenza qualitativa del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani, della pulizia delle vie cittadine e della disinfezione dei cassonetti e relative aree di stazionamento”.  
L'avv. Cristiano Inglese, capogruppo dell'omonima lista
E poi ancora, tornando al punto dolente “al mancato avvio della raccolta differenziata, più volte annunciato prima, durante e dopo la campagna elettorale”. 
Il Comune è stato anche commissariato per la mancata presentazione del progetto per la realizzazione delle isole ecologiche, salvo affidare il commissariamento agli stessi funzionari comunali responsabili del servizio. 
L’obiettivo -  mai raggiunto - è quello del 60% di raccolta differenziata entro il 31 dic 2012. 
Oggi dicono le opposizioni siamo solamente poco sopra il  10 % con il rischio di “applicazione triplicata della tariffa per l’indifferenziata e conseguente ripercussione sui cittadini dal 01 dicembre 2013”. 
Finora - dicono ad una voce i consiglieri di minoranza  - con elevato senso di responsabilità, abbiamo  monitorato costantemente tutte le fasi relative al servizio, fino all’affidamento alla nuova ditta di gestione, tollerando i deficit al solo fine di non aggravare ulteriormente i problemi ma ora basta. 
Enzo Giannico, consigliere minoranza pd
E fanno notare come con il nuovo appalto  il costo annuo per il servizio di raccolta è di oltre due milioni di euro (2.034.278) mentre con il vecchio appalto era di 1,3 milioni di euro. 
Non manca una nota polemica per il modo in cui saranno fatte le nuove selezioni e la salvaguardia delle professionalità esistenti. 
No ad assunzioni politiche dicono i gruppi guidati da Felice Bitetti per il pd e da Cristiano Inglese per l’omonima lista. 
Non c’è dubbio però che tra i più attivi ci sia Enzo Giannico, consigliere comunale pd, già segretario provinciale degli allora ds.


Nessun commento:

Posta un commento