DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 29 giugno 2012

PD GINOSA. IL SEGRETARIO PUNZI: VI PRESENTO LA FESTA, NOI CI SIAMO.

di Nicola NATALE
Il segretario del PD
di Ginosa Giuseppe Punzi
Il partito democratico di Ginosa non dimentica la Festa Democratica, erede delle feste dell’Unità. 
Da venerdì 29 Giugno a Domenica 1° Luglio, dalle 20 in poi, Piazza IV Novembre - la piazza centrale di Ginosa - sarà interessata da eventi, dibattiti e spettacoli. 
Lo ha reso noto il segretario Giuseppe Punzi, 27 anni, alla guida del circolo locale dallo scorso Ottobre. 
Tra i principali motivi di interesse la presenza  - venerdì 29 - dell’ing. Maurizio Pallante, tra i principali divulgatori della “decrescita felice” anche con il suo libro “Meno è meglio”. 
Un principio secondo il quale, rincorrendo l’efficienza della produzione e non il benessere sociale ed ambientale, ci procuriamo la certezza di ulteriori crisi. 
A questo si aggiunge il fatto che l’economia finanziaria ha ormai un valore in dollari otto volte maggiore dei settori classici della produzione, agricoltura, industri e servizi. 
Non a caso in Inghilterra la chiamano “the bank industry”. 
Un tema stimolante e di prospettiva che senza dubbio supplisce alla mancanza di idealità e di visione che in molti addebitano ai partiti. 
Sarà Francesco Castria, segretario dei giovani democratici, ad animare la discussione con l’ingegnere che per scelta ha cominciato a produrre da solo i cibi necessari alla sua famiglia nel proprio orto. 
PD Ginosa. Il manifesto per la Festa Democratica
Sabato 30 dibattito incentrato invece sui problemi locali,  moderato da Franco Colucci, con i consiglieri di minoranza Felice Bitetti, Enzo Giannico, Emanuele Rosato e l’assessore provinciale Teresa Galeota. 
Quale sarà “il futuro del nostro paese”  si chiedono dal pd di Ginosa, all’opposizione da 11 anni
Sul tema interverranno anche il segretario provinciale pd Francesco Parisi e lo stesso segretario di circolo Punzi, convinto della necessità inderogabile per il partito di continuare a parlare con la gente, pena l’ulteriore calo dei consensi. 
Anche per questo abbiamo fatto una festa molto sobria, convinti del fatto che dobbiamo passare dalla protesta alla proposta”. 
I nostri incontri, come ad esempio quello sulla raccolta differenziata, sono stati anche uno stimolo all’amministrazione in evidente affanno sul tema”. 
“Per questo –conclude - sono molto soddisfatto dell’opposizione che stanno conducendo i nostri consiglieri, noi giovani stiamo imparando”. 
Domenica serata di chiusura con musica, spettacoli e la proiezione della finale degli Europei.