DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 17 maggio 2012

GINOSA, RENDICONTO 2011 APPROVATO. TANTO RUMORE PER NULLA?

di Nicola NATALE
Una seduta del consiglio comunale di Ginosa
Giulio Galante,
consigliere di maggioranza
Stefano Notarangelo,
consigliere di maggioranza
Antonio Donno,
consigliere di minoranza
Fuoco e fiamme ieri, 16 Maggio, in Consiglio Comunale ma conclusione scontata: rendiconto finanziario 2011 approvato a maggioranza. 
Con inversione delle parti. Giulio Galante e Stefano Notarangelo della maggioranza non hanno partecipato al voto finale e invece Antonio Donno della minoranza ha votato a favore.
Il prof. Felice Bitetti 
(capogruppo consiliare pd)
Ha sollevato un nuovo capitolo l'alterco tra il consigliere delegato al bilancio Francesco Di Franco e il capogruppo pd Felice Bitetti. All'accusa di stare approvando "un rendiconto falsato e basato su accertamenti di entrate a vario titolo non reali" Di Franco ha accusato Bitetti di "aver creato un sistema di scatole cinesi per le società che hanno chiesto dia per investimenti nelle rinnovabili".
Il prof. ha ribattuto imperterrito che avrebbe addirittura votato a favore del bilancio se l'ufficio Tributi avesse certificato le entrate provenienti dagli accertamenti ICI.
In particolare Bitetti ha fatto notare l'incongruità delle cifre messe a rendiconto. "Come è possibile partire da 4,1 mln di euro di ICI previsti nel bilancio di previsione, aggiungerne 400.000 euro da accertamenti e poi arrivare a 5,2 milioni di euro da entrate tributarie sempre della stessa imposta"?
Mistero. 
Francesco Di Franco, consigliere comunale
delegato al bilancio
Ma il sindaco De Palma non ha fatto una piega e fatto notare che "la Corte dei Conti non ha mai contestato i rendiconti del Comune. Le accuse di Bitetti e dei suoi adepti vanno rispedite al mittente. Il Comune di Ginosa è un Comune virtuoso, se i conti non tornano come nel 2007 allora consiglieri votate tranquilli".
In linea con quelli del suo capogruppo i rilievi del pd Giannico per il quale ad essere illegittima è anche la posizione dirigenziale dell'ing. Orlando assunto con l'art.110 del Testo Unico in barba a numerose sentenze della Corte dei Conti. Stessa cosa successa fino a poco tempo fa con l'ing. De Molfetta. 
Per Giannico "la pianta organica prevede già queste figure professionali, ce ne sono due l'ing. Zigrino assunto alla fine del 2011 e l'architetto Pastore". 
L'avv. Cristiano Inglese, 
consigliere comunale 
di minoranza
Per questo Giannico ha preannunciato l'invio degli atti alla Corte dei Conti poiché il Comune avrebbe pagato stipendi dirigenziali senza averne la possibilità.
Per l'avv. Cristiano Inglese l'abbandono dell'aula al momento del voto da parte della sua lista è determinata "dalle mancate risposte, documentazioni e motivazioni a supporto delle spese rendicontate".
Niente di tutto ciò ribatte il Sindaco De Palma per il quale "i consiglieri di minoranza hanno avuto tutte le risposte, la certificazione dei revisori dei conti, dell'ufficio ragioneria, non manca nulla". Insomma chi ci capisce è bravo perché nelle tesi contrapposte e nel profluvio di dati, senza conoscenza tecnica e soprattutto dei fatti che hanno determinato quel rendiconto, alla fine manca la possibilità di farsi un'idea personale di quello che avviene nei conti del Comune ed in definitiva nelle nostre tasche.
Il Sindaco di Ginosa, Vito De Palma
Gli apprendisti che provano a commentare finiscono per farsi megafono di opinioni insufflate dai politici ma senza possibilità di confutarne o attestarne la validità.
Tuttavia per il Sindaco "é da stigmatizzare il terrorismo psicologico fatto a proposito dei conti in un momento in cui bisogna dare tutti, maggioranza ed opposizione, un messaggio di serenità e tranquillità". 
Anche a proposito della messa a ruolo degli accertamenti della tassa per lo smaltimento dei rifiuti  (TARSU) per cui non rinuncia ad una stoccata finale: "Se mettessi a ruolo quegli elenchi partirebbero pignoramenti su metà Ginosa, grazie a Dio i ginosini hanno eletto De Palma e non Bitetti, altrimenti questo gli sarebbe capitato".

Nessun commento:

Posta un commento