DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 19 maggio 2012

LATERZA. UNA DIVISA PER MIMMO

dall'articolo del Quotidiano del 18 Maggio 2012
di Nicola NATALE
LATERZA - Un momento di festa al Centro Diurno
Si respira un’aria familiare nel centro diurno di Laterza. 
Si intuisce un’assistenza sociale che funziona. Per questi uomini e donne, tutti con difficoltà varie, è una giornata speciale. 
Uno di loro, Mimmo Cirielli, non solo compie gli anni, ma indosserà la divisa del SER-Protezione Civile perché ha seguito un progetto di integrazione particolare.  
Un progetto che gli ha insegnato come usare la radio e le regole base del pronto soccorso, come racconta il suo tutor Giuseppe Mastrodomenico. 
Il Sindaco Gianfranco Lopane  gli consegna un attestato e la rice-trasmittente, l’emozione è tangibile, poiché tutto è nato da una propensione di Mimmo a presenziare ad ogni processione, ad ogni evento. 
Mimmo Cirielli
Soddisfatta la coordinatrice Anna Maria Malizia che ci illustra le molteplici attività del Centro -  destinate a stimolare le abilità residue - come il laboratorio di cucina, di giardinaggio, la manipolazione della pasta di sale per farne oggettini. E’ un piccolo pezzo delle attività finanziate con i  piani di zona ed attuato nell’ambito territoriale 1 (Ginosa, Laterza, Castellaneta, Palagianello) dalle cooperative Shalom e Nuova Aurora, quest’ultima di Palagiano. 
Per l’assessore Franco Frigiola è essenziale che i servizi sociali abbiano una ricaduta nell’ambiente esterno: “abbiamo una buona dimensione sociale ma vogliamo interazione con questi soggetti, un’interazione che nel contempo li abitui a rispettare le regole e gli dia un ruolo nella nostra società”. “Bello sapere che ci sono questi percorsi per i ragazzi” aggiunge  il parroco di Santa Croce Don Oronzo Marraffa. 
Conclude  il sindaco Lopane ringraziando i genitori, ricordando la professionalità degli operatori (tutti giovanissimi) e ricordando che una nuova struttura, più grande e bella, destinata a centro diurno sorgerà all’interno del cortile della Scuola Diaz. 
Ammirevole la partecipazione dei genitori. 
Nel pomeriggio del 17 Maggio, a proposito di attività sociali, si è tenuta a Ginosa anche una partita del cuore tra l’AS Taranto Calcio e l’AS Ginosa per raccogliere fondi a favore del piccolo bambino malato di retino-blastoma. 
Una gara che vede muoversi quindi l’intera provincia a supporto della piccola creatura che ha il papà malato di sclerosi. Papà che non disdegnò qualche mese fa di mettere in video la sua storia e di organizzare una serata a Laterza con l’amministrazione per sensibilizzare la cittadinanza.

Nessun commento:

Posta un commento