DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 10 marzo 2012

UNA LICENZA IN CAMBIO DELLA CURA DEL VERDE. LA PROPOSTA DI DE PALMA E TOMA

dall'articolo apparso sul Quotidiano del 9 Marzo 2012
di Nicola NATALE

Mario Toma, assessore con delega al lavoro, cooperazione,
decentramento amministrativo, arredo urbano e verde pubblico
La rivoluzione verde. 
Questo promette la delibera n°46 della giunta De Palma approvata il 27 Febbraio scorso. 
Affidare spazi pubblici alla cura di privati ed associazioni dando in cambio la possibilità di realizzare chioschi per alimenti e bevande o edicole.  
Sono addirittura 36 le aree a Ginosa e 14 a Marina di Ginosa, un numero cospicuo che quindi la dice lunga sulla difficoltà del Comune di tenere tutto in ordine e in piena vegetazione.
 C’è un avviso pubblico, disponibile sul sito ufficiale del Comune (mancano però le aree ginosine, disponibili invece quelle marinesi) nel quale si illustrano in dettaglio le modalità di concessione. 
Questa iniziativa tende –dice l’assessore al verde pubblico Mario Toma – a rendere salda nella comunità ginosina l’educazione al corretto uso e mantenimento del verde pubblico dando spazio a enti, circoli, scuole ed anche imprese. 
Un particolare dell'anfiteatro del "Parco Alfieri" in una immagine dell'Ottobre 2011
Una sfida notevole, non c’è dubbio, della quale va dato atto alla amministrazione in carica. 
Il rapporto dei ginosini con il verde non è idilliaco, pesa troppo il recente passato fatto di duro lavoro con la terra, per cui c’è una certa predilezione per il cemento. 
E una certa riluttanza ad armarsi di attrezzi per il giardinaggio nel tempo libero. 
La concessione spiegano ancora dal Comune dovrà consistere nella custodia, manutenzione e gestione ordinaria delle aree pubbliche già sistemate a verde dal Comune. 
Ma non solo. 
Si potrà proporre la progettazione e la realizzazione di nuove aree verdi, nonché realizzare nuove piantumazioni e giardinaggio. Insomma un programma avanzato che è una grossa sfida, non tanto per il Comune ma per i cittadini. 
Così commenta il Sindaco De Palma: “Abbiamo voluto attuare un regolamento del 2009 con lo scopo di rendere attivi i cittadini, una forma di partecipazione popolare per amministrare insieme la cosa pubblica”. 
L'articolo del Nuovo Quotidiano di Puglia 
Anche se resta il dubbio che i ginosini per “amministrare insieme” non pensino esattamente a lavorare per tenere in bell’ordine le aree a verde. 
Senza dubbio però un passo in avanti, una proposta che - se accolta - renderà gli stessi cittadini occhiuti tutori delle aree che loro stesso hanno contribuito a rendere decenti. 
Le aree verdi pubbliche sono esigue e risicate, spesso vandalizzate o abbandonate in tutta la cittadina, comprese le aree residenziali di recente edificazione. 
Ultimamente è molto in voga, soprattutto nelle aree fortemente urbanizzate, la cultura da giardino:  chissà che non attecchisca anche a Ginosa e faccia scattare una sana competizione. 
Non si potrà dire che l’Amministrazione non ci abbia provato.


http://www.comune.ginosa.ta.it/amministrazione/dettaglio_bando.php?id=1423&id_tipo=186

Nessun commento:

Posta un commento