DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

23 dicembre 2011

LATERZA PER TELETHON:1800 EURO. CON LA CORRIDA DEI PICCOLO E IBBERNOCCOLO


Ibbernoccolo durante una delle loro performance al Laboratorio Zelig di Trani

Serata riuscitissima quella organizzata domenica 18 Dicembre per Telethon a Laterza. 
La sala Raphael era gremita per la Corrida dei piccoli organizzata da Angelo e Vito Lamola in collaborazione con Laterza by night.  1.800€ sono state raccolte con la vendita dei biglietti risultato in linea con l’edizione dello scorso anno a dimostrazione della vitalità e della generosità della cittadinanza laertina. 
La serata è stata presentata da Ciro D’Anversa ed è stata anche un momento di informazione rispetto alla Fondazione che dal 1990 si occupa di finanziare la ricerca contro la distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. 
Il presidente della sezione laertina della Unione Lotta alla Distrofia Prospero Cassano intervenendo a conclusione della serata ha ricordato che oltre ai 2.351 progetti finanziati con Telethon, per due malattie è stata trovata una cura, per 19 sono stati prodotti importantissimi progressi scientifici e per “tante altre si inizia ad intravedere una luce”. 
Un messaggio di speranza quindi che parte dalle allegre esibizioni dei tanti bambini che si sono entusiasticamente prestati alla causa. La serata ha poi vissuti veramente momenti esilaranti per con Ibbernoccolo, un duo di comici laertini, Serafino Vassalli e Giuseppe De Biasi che hanno riproposto le strampalate avventure del pastore Serafino. 
I due, partiti in maniera dilettantesca complice il carattere informale e schietto dei laertini, sono in breve tempo approdati ai Laboratori Zelig di Trani, un trampolino di lancio per giovani cabarettisti. 
Una bella palestra perché il pubblico è vero, si sperimentano nuove forme di comicità e soprattutto si spera di essere notati da qualche talent scout che nei Laboratori non manca mai. 
I due devono essersi allenati bene, visto che la sala si piegava in due. 
E' poi venuto il momento delle premiazioni che hanno visto al 3° posto Dolci note, al 2° Sara Bongermino ed al primo con uno sketch di esaltazione della focaccia laertina Giovanni Savino. 
In finale dopo i ringraziamenti di rito è stato ricordato lo straordinario risultato ottenuto nel tempo dalla sezione di Laterza per la lotta alla distrofia che dal 1995 in poi ha raccolto 180.000 euro per Telethon.  Anversa e Cassano hanno anche ricordato Antonio Brancacci, un ragazzo deceduto a 21 anni a causa della distrofia ed autore di un libro, a dimostrazione che si può scegliere di ridere anche occupandosi di questioni importantissime e delicate.

Nessun commento:

Posta un commento