DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

13 dicembre 2011

CONTINUA A LOTTARE, VITO! SUPERA I 6.000 CONTATTI IL VIDEO CHE PARLA DELLA SCLEROSI


dall'articolo apparso sul Quotidiano del 12 Dicembre 2011
anche in versione telematica
di Nicola NATALE
Vito Cristella. Il giovane che ha ispirato un video di denuncia sulla sclerosi
Viviamo in un mondo digitale, ma le malattie continuano ad essere analogiche. 
Vito Cristella di Laterza combatte giovanissimo a 24 anni con altri sessantatremila italiani la sua realissima sclerosi multipla. 
Anziché abbattersi, decide di far conoscere il suo dramma e si affida al mondo virtuale di You Tube. 
Per dare forza a sé ed ai tanti che come lui soffrono di una patologia non inserita nelle tabelle ufficiali dell’invalidità civile. 
Il video, dal ritmo accattivante,  è un rap italiano che conquista subito: dagli inizi di Dicembre ha totalizzato oltre 6.000 contatti. La sclerosi multipla è una malattia fortemente invalidante,  è necessario uno sforzo aggiuntivo della ricerca ma anche delle istituzioni. 
Tra le difficoltà anche la scelta angosciante tra le cure protocollari e le nuove possibilità di cura non tutte riconosciute dalla medicina ufficiale.  
Ad esempio l’operazione studiata dal dr. Zamboni, di cui il servizio sanitario non paga le operazioni e non riconosce l’assoluto nesso di validità in relazione alla malattia. 
Immaginate cosa significa dover combattere questa malattia senza un sussidio di invalidità. 
Bisogna avere il 100% di invalidità per ottenere l’indennità di accompagnamento ed a Vito la Commissione Medica Invalidità Civili della ASL di Taranto riconosce solo il 50%. 
Non sufficiente nemmeno all’assegno mensile di 256 euro al mese. Sicuramente una decisione ineccepibile rispetto alle tabelle, ma un vero scandalo se si pensa non solo agli assegni dati con facilità in passato ma soprattutto ai vitalizi ed agli stipendi dati ai politici che nel tempo hanno “dovuto” per le ristrettezze di bilancio approvare questi criteri così restrittivi. 
Uno dei personaggi è un politico a cui Cristella, quello vero, lancia in faccia dei fogli. L’unica rivolta possibile in un sistema che ha sempre ragioni per i forti, ma lascia indietro i deboli. 
Mi sento offeso dal sistema” scrive nel suo video. 
E come criticarlo? 
Si trovano fondi per salvare chi ha incoraggiato e reso possibile la speculazione finanziaria,  trascinato il mondo in una crisi senza precedenti ma si fanno saltare le tutele economiche per chi è malato. 
Non siamo andati molto al di là della legge della giungla. 
E’ una traccia precisa del calvario avvenuto e di quello che ormai si ripete in molte parti d’Italia: l’insufficienza della rete di copertura statale. 
Contro tutto questo Vito ha fatto outing e lanciato un video in cui appare con sua moglie Maria Rosaria Di Bello ed il suo bambino al fianco di Trauma Mc (Michele Perniola) e SB Mary (Maria Bongermino) due giovanissimi  “rapper” che cantano “Continuo a Lottare”. 
Un inno ed insieme un imperativo per chi come lui è costretto ad assumere farmaci: prima cortisone, poi immunomodulanti e immunosoppressori con lo scopo di ridurre l’intensità con la quale il sistema immunitario attacca il sistema nervoso. 
Decisamente una sfida grandissima per un ragazzo appena allietata dalla grande risonanza che ha avuto il video girato con la regia ed il montaggio di Cosimo Ferrini. 
Auguri Vito, nonostante tutto continua a lottare. Anche per tuo figlio che merita come tutti, come te, un mondo migliore.

Nessun commento:

Posta un commento