DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

venerdì 21 febbraio 2014

CASTELLANETA/DA DOMENICA 23 VIA AL CARNEVALE DEGLI ALUNNI. (CON PEUCEZIO SBADIGLIONE).


Castellaneta- Carnevale degli alunni edizione 2013

QUOTIDIANO DI PUGLIA 19 FEBBRAIO 2014
di Nicola NATALE
Tutto legato ai miti ed alle tradizioni della terra della gravine il carnevale di Castellaneta. 
Peucezio sbadiglione
Gli organizzatori dell’associazione “carnevale degli alunni” lo hanno presentato ieri in sala consiliare assieme al sindaco Giovanni Gugliotti, all’assessore alla cultura Anna Rita D’Ettore ed Antonio Ludovico, dirigente dell’istituto comprensivo “Filippo Surico”. 
Nasce infatti in ambito scolastico la kermesse che animerà le vie della cittadina le mattine di domenica 23 febbraio e domenica 2 marzo (dalle dieci alle tredici) e il pomeriggio fino alle 23 di martedì 4 marzo. 
Tre giorni di allegria in cui alle circa settecento maschere presenti si aggiungerà peucezio sbadiglione, la maschera locale creata dall’artista Vito Addabbo. Quattro i carri allegorici presenti alle sfilate tutti realizzati a Castellaneta, anche per “continuare la tradizione della cartapesta, come valore aggiunto per i giovani” ha detto l’assessore D’Ettorre lieta di “sostenere in maniera importante il carnevale come momento di aggregazione, gioia e spensieratezza”. 
E nei carri sono evidenti gli aspetti pedagogici sottolineati dal dirigente Ludovico che ha fatto notare come si sia messa da parte “la satira puntando a creare delle vere opere d’arte” utilizzando bozzetti di Luigia Bressan e del maestro Rocco Castellano.  Per tutti il merito va ai genitori ed all’associazione come ha ribadito il presidente Antonio Mezzapesa illustrando il lavoro svolto nei sei mesi di preparazione e nell’organizzazione delle sfilate. 
Da sx Rosa Donvito, Giovanni Gugliotti, Anna Rita D'Ettorre,
Antonio Ludovico alla conferenza di presentazione del 12°
Carnevale degli alunni di Castellaneta
A ripercorrere la storia e gli intenti della manifestazione giunta alla sua dodicesima edizione e nata nel 2003  ci ha pensato la vicepresidente ed insegnante Rosa Donvito: “ci diversifichiamo dagli altri per l’aspetto didattico e culturale perché il progetto è nato alla Surico”. 
I quattro carri infatti hanno riferimenti agli ulivi e a Rodolfo Valentino (riflesso della nostra bellezza), al calore anche umano ed al colore del sud (terra baciata dal sole), alla volontà positiva e produttiva dell’uomo (passione e vita) ed in senso lato all’ecologia (trasformazione (n)e(l) rispetto della natura. L’insegnante, ringraziando gli sponsor non ha mancato di elogiare i pochi che hanno risposto agli appelli di collaborazione, soprattutto per la realizzazione dei carri”. 
A concludere la conferenza il sindaco per il quale il carnevale degli alunni “è diventato un appuntamento atteso ed imperdibile che dà lustro a Castellaneta”. Per Gugliotti cui “fa molto piacere che si sia aggiunta anche la Pascoli all’iniziativa assieme a chi sottrae un po’ di tempo alle famiglie, è essenziale remare nella stessa direzione, perché questo davvero aiuta a promuovere il territorio”.
La kermesse a cui partecipano anche le insegnanti è giunta alla 12^ edizione.

Nessun commento:

Posta un commento