DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

giovedì 28 settembre 2017

ELICOTTERI KONNER NELL'EX FILATURA DI CASTELLANETA? LA TASK FORCE: "UN INCONTRO A BARI NELLE PROSSIME SETTIMANE".


CASTELLANETA - Lo stabilimento già Filatura del gruppo Miroglio ora in proprietà al Comune di Castellaneta.
La ripresa economica tarda a concretizzarsi nel triangolo Ginosa, Laterza, Castellaneta. 
Le tre cittadine con un bacino di circa 55mila abitanti, sono ancora alle prese con i vuoti occupazionali lasciati da Natuzzi e Miroglio (Ginosa) Curvet (Laterza) ed ancora Miroglio a Castellaneta.

LATERZA La Curvet, azienda specializzata nella produzione di vetri curvi, finanziata con fondi pubblici, è ora sotto procedura fallimentare. La casa madre di Colbordolo (Pesaro-Urbino) è ancora attiva.
Questi ultimi in particolare, circa 60 addetti tessili rimasti fuori dall’investimento di Logistic & Trade a Ginosa nel settore del trattamento della plastica differenziata e degli imballaggi per ortofrutta, tornano a chiedersi che fine abbia fatto l’ipotesi Konner s.r.l.. 
La sede della Konner s.r.l. ad Amaro (Udine).
Da allora però il progetto, presentato sotto forma di contratto di sviluppo, non ha ancora ricevuto il nulla osta definitivo da Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione di investimenti che fa capo al Ministero dell’Economia. 
Il chiarimento è essenziale in quanto voci ricorrenti attribuivano alla Regione Puglia i ritardi nell’esaminare la proposta ed assegnare i finanziamenti. 
Il contratto di sviluppo è una misura di sostegno attraverso cui il Governo cofinanzia con risorse pubbliche investimenti privati di grandi dimensioni nei settori industriali, turistico e di tutela ambientale. Ma non sono esclusi nemmeno quelli nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli: in quel caso l’investimento minimo scende da 20 milioni di euro a 7,5 milioni di euro. 
I tempi non sono immediati: anche con il “fast track” introdotto nel 2016 il completamento del programma di investimenti  prevede 3 anni per chiudersi, mentre è stata introdotta una nuova procedura per “l’accordo di sviluppo” a favore dei progetti strategici di grandi dimensioni
Leo Caroli,
Task force Regione Puglia
per l'occupazione
Sulla vertenza degli ex Miroglio  è attivo un tavolo anche presso la task force della Regione Puglia sul lavoro, presieduta da Leo Caroli. 
E’ stato quest’ultimo a chiarire che “così come previsto dalla programmazione del tavolo stesso nelle prossime settimane ci sarà un incontro nel corso del quale Konner verrà a dirci come stanno le cose ed anche il Comune di Castellaneta e i sindacati”. Nessuna dimenticanza quindi a quanto pare per il destino dei circa 60 addetti tessili che sperano di tornare a lavoro nello stabilimento già adibito a filatura dal gruppo Miroglio a Castellaneta. Resta il dubbio sul perché la Konner abbia deciso di perseguire la via dei finanziamenti statali, a quanto sembra molto più lunga rispetto all’accesso alle risorse regionali. Dubbio su cui l'azienda, interpellata, non ha rilasciato al momento dichiarazioni.
Sono tutti nodi destinati ad essere chiariti nel prossimo incontro in cui tutti gli attori della vicenda dovranno confrontarsi de visu. Intanto però per la maggior parte degli ex Miroglio qualsiasi sussidio è finito e molti sono ritornati alle loro vecchie occupazioni, in un contesto molto più difficile rispetto a quello degli anni Novanta.
L'elicottero ultraleggero Konner K1 con motore turboalbero.
Sullo sfondo resta ancora il progetto Logistic & Trade a Ginosa dove il Comune ha richiesto un parere legale prima di cedere la metà dello stabilimento ex Tessitura Miroglio.  
Ciò sarebbe indispensabile secondo la Logistic che lo detiene già in comodato, per  finanziare i restanti investimenti nella seconda metà dell’immensa struttura.