DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

martedì 20 dicembre 2016

MERCATINO E CONCERTO DI SAN SILVESTRO, GLI EVENTI SIMBOLO DELLA STAGIONE NATALIZIA GINOSINA. PARISI: “HO SPESO QUANTO GLI ALTRI”.

GINOSA - Piazza Marconi e IV Novembre Natale 2016

di Nicola NATALE

L'amministrazione 5 stelle di Ginosa ha presentato ieri in Municipio la stagione natalizia. 
Una conferenza dal doppio intento, promuovere il Natale a Ginosa e chiarire che i costi non sono stati maggiori rispetto agli anni scorsi. 
La delibera di giunta impegna circa 23mila euro comprensivi dei 5mila euro per l’acquisto delle casette in legno destinate ad ospitare l’artigianato locale a tema natalizio e gli alberi che ornano le piazze. 
Le iniziative sono partite sabato scorso 17 dicembre con l'accensione dell'albero e delle luminarie in piazza Marconi, l'apertura dei mercatini ospitati nelle casette appena acquistate e un'esibizione musicale. 
Nelle settimane precedenti a più riprese cittadini e minoranze avevano criticato il ritardo nell'avvio delle iniziative e la mancanza di atmosfera natalizia. 
GINOSA - la conferenza stampa pre-natalizia (19 dicembre) dell'amministrazione in carica.
E' stato il sindaco Vito Parisi a chiarire che: “fino al 29 novembre non avevamo la certezza delle disponibilità economiche, impossibile quindi programmare e annunciare alcunché”. 
L'idea che i 5 stelle hanno seguito è stata di rendere “Ginosa, baricentro per Natale per poi spostarlo a Marina di Ginosa per il Carnevale”. 
Questo per avere il contesto più adatto ad ogni evento, poggiandosi su un territorio ampio e diversificato: dalle gravine e centro storico di Ginosa ai parchi e agli ampi viali di Marina di Ginosa. 
Quest’ultima ha però già organizzato, grazie all’associazione “Gruppo Carnevale Marinese” i mercatini di beneficenza nelle prime tre domeniche di dicembre devolvendo gli incassi alla Caritas.
MARINA DI GINOSA Piazza San Pio
I mercatini di beneficenza a cura del Gruppo Carnevale Marinese 11-17-18 dicembre
Il via libera contabile ha fatto partire in “ritardo comunicazioni e preventivi ma non c'è stata preclusione verso Marina di Ginosa, solo la decisione di dove fosse più opportuno realizzare le iniziative” ha specificato Parisi.  
Del resto da Marina di Ginosa non è partita nessuna domanda per le casette in scaglie di pioppo, nemmeno con le ultime domande giunte ieri mattina. 
E’ stato bellissimo vedere in fila i detrattori di queste casette fare la fila con i loro figli per le foto con Babbo Natale” ha aggiunto il sindaco lasciando poi al consigliere Lisa D’Amelio e al capogruppo Sergio Basta l’illustrazione del programma non prima di ringraziare i volontari che hanno montato le strutture
Un impegno che secondo i loro calcoli avrebbe fatto risparmiare al Comune 8mila euro di manodopera (15 operai per 70 ore)  e 10mila euro per i mezzi adoperati. 
Siamo quindi perfettamente in linea con quanto stanziato dalla gestione commissariale e dalla amministrazione precedente” ha ribadito Parisi.
Lisa D'Amelio,
cons. comunale
delegato a cultura
ed associazionismo
La parola è poi passata al cons. D’Amelio che ha sciorinato un programma basato su concerti (si segnalano quello dell’Orchestra della Magna Grecia alla parrocchia Cuore Immolato e di Symbola all’Alcanices), presepi sia in mostra che viventi ed incontri sui temi del Natale. In tutto 22 appuntamenti diversi, molti dei quali ripetuti nei fine settimana. 
L’evento su cui puntiamo molto è il Capodanno in piazza Orologio a Ginosa” hanno ripetuto i 5 stelle che hanno scelto deliberatamente il centro storico per l'appuntamento pensato per i più giovani. Un appuntamento che segna una novità rispetto ai cartelloni ginosini realizzati negli ultimi anni.
Sergio Basta,
consigliere comunale
con delega a turismo e commercio
Per il capogruppo Sergio Basta  è una vera operazione di marketing, una data in più per gli esercenti, uno stimolo in più per ovviare al paese solitamente deserto in quel giorno”. 
L’intento prossimo è di “allargare il mercatino anche agli artigiani di zone limitrofe mentre per trasparenza i costi saranno pubblicati velocemente sul sito comunale”
Ma già tutti sanno grazie alla delibera pubblicata sul sito ufficiale del Comune che per le luminarie sono andati via 7mila euro e solo 2.400euro sono i contributi per le associazioni, una revisione di spesa che continua quindi anche con i 5 stelle. 
Il Natale è servito e se qualcosa manca sono forse solo i cori gospel o la musica sacra, salvo sviste o eventi non in programma. Ultimi appuntamenti il 6 gennaio con il jazz della J.J. Big Band e l'8 gennaio con la premiazione e chiusura della XVI mostra del presepio presso il Teatro Alcanices.

GINOSA - Il cartellone di circa 22 appuntamenti
per le festività natalizie del 2016.