DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

lunedì 20 giugno 2016

LATERZA, AFFERMAZIONE DI LOPANE. SI DIFENDE ALLA GRANDE PERRONE.

LATERZA I festeggiamenti al bis raggiunto della maggioranza consiliare a guida Lopane.

QUOTIDIANO DI PUGLIA 20 GIUGNO 2016

di Nicola NATALE

Vittoria larga, ma non schiacciante per Gianfranco Lopane, com’era nelle previsioni.
4.865 voti pari al 57,07% dei votanti per Lopane contro 3.659 voti pari al 42,93% per Francesco Perrone.
La frammentazione del campo avversario coincidente con l’area di centrodestra gli ha regalato la riconferma a sindaco di Laterza. 
La campagna elettorale è stata lunga, estenuante, con comizi che nell’ultima settimana sono mancati solo nell’unico giorno di pioggia. 
Gianfranco Lopane dopo aver stappato lo spumante.
È stata una lunga cavalcata per l’ingegnere 36enne che 5 anni fa vinse le primarie del Pd. 
In mezzo c’è stata un’amministrazione che, pur con numerosi passi falsi, ha sempre trovato un’energia notevole e proposte per riconvertire dalle fondamenta l’economia e l’immagine laertina. 
Un passaggio che anche secondo Lopane “deve ancora esprimere gran parte del potenziale” ma per continuare il quale i laertini gli hanno dato ancora fiducia. 
Francesco Perrone, guiderà l'opposizione consiliare.
Persa l’occasione per Francesco Perrone, il medico del quale tutti riconoscono la dedizione ai suoi pazienti, inevitabilmente trasformatasi anche in consenso politico. Non tale però da svettare su Agostino Perrone e Vito Minei, gli altri candidati dell’area di centrodestra, con i quali, pur a fronte di accorate richieste sul palco, non ha trovato l’accordo proprio sulla giunta a nominarsi. 
Salvo il fatto di non usare la poltrona di sindaco per altre competizioni. E' stato Vito Minei, candidato sindaco per Forza Italia, a chiederlo ad entrambi gli ultimi due sindaci di Laterza, ottenendo il sì di Perrone.
Per il resto la campagna elettorale ha avuto i suoi momenti più forti e polarmente opposti nel programma partecipato di Lopane con i suoi sostenitori nella sala della Cavallerizza e nelle 51 ragioni per non votarlo pubblicate dalla pagina semi-satirica “Cantitati laertini”.
LATERZA SALA DELLA CAVALERIZZA  4 maggio 2016 La "costruzione del programma"
Come le 95 tesi di Lutero le ragioni, riprese anche da Agostino Perrone, hanno smontato per pezzo tutto il racconto per immagini, video, power point ed articoli che l’amministrazione Lopane ha certosinamente costruito nel quinquennio.
Un lustro che mentre riceveva consensi per i cartelloni estivi, trovava anche in questi ultimi ulteriori motivi di distanza con la visione del centrodestra. 
Centrodestra che si è ben difeso perché intorno alle 12 di ieri notte Lopane era dato in vantaggio in tutte le sezioni scrutinate tranne in una. 
L’affluenza è calata al 67,6% ma è stato comunque il miglior risultato di tutta la Provincia di Taranto. 
Così la maggioranza consiliare eletta in questa tornata: Giovanni Matera, Rocco D’Anzi, Mimma Stano per Laterza 2020, Giovanna Mele, Antonio Fanelli, Tony Gallitelli per Futuro Comune, Franco Frigiola e Mariateresa Russi per Moderati di Centro, Giovanni Caldaralo e Anna Filipetti per Salute Ambiente e Lavoro. 
In minoranza quindi ci saranno ancora Francesco Perrone, Vito Minei, Agostino Perrone, Raffaele Parisi, Daniele Bozza già candidati sindaci (l'ultimo fuori dal Consiglio).
Nessuna indiscrezione sul nome degli assessori che con molta probabilità vedranno riconferme sicure soprattutto per gli elementi più rappresentativi che hanno rappresentato l’ossatura dell’amministrazione.
Scene di giubilo per Laterza con Lopane sommerso dall’abbraccio di sostenitori e militanti. Scene che si erano ripetute già nel pomeriggio con il passaggio in promozione del Puglia Sport Laterza.

QUOTIDIANO DI PUGLIA 20 GIUGNO 2016