DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

domenica 29 maggio 2016

VITO PARISI: “NOI DEL M5 STELLE SIAMO PROPOSTA, NON SOLO PROTESTA”.

GINOSA - VITO PARISI
Candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle
QUOTIDIANO DI PUGLIA 28 MAGGIO 2016

di Nicola NATALE

Vito Parisi, ingegnere, 29 anni, è il candidato scelto dal Meet-up Movimento 5 stelle di Ginosa e Marina di Ginosa al termine di una lunga fase. 
La sua investitura, come per tutti gli altri candidati del Movimento, è giunta solo con l’approvazione da Milano. 
Nel frattempo però il Movimento non è stato assente dalle grandi questioni che hanno coinvolto Ginosa, in primis il decoro urbano, l’emergenza costituita dal crollo in via Matrice, compresa la proposta di destinare l’otto per mille alle scuole del territorio. 
Parisi, collaboratore del gruppo consiliare regionale nell’ultimo anno, ha fatto cenno anche “all’eredità negativa degli investimenti Miroglio e Natuzzi, e proposto di ripartire dalle piccole imprese”.
Cosa la inorgoglisce di più della sua attività politica finora?
Far parte di un gruppo di cittadini che ha acquisito la consapevolezza che è necessario cambiare. E lo sta facendo nella maniera più democratica. 
La rivoluzione culturale del M5S passa anche da Ginosa. Perché l'errore di un singolo portavoce a tutti i livelli istituzionali comporta ripercussione su tutto il movimento. 
A Ginosa abbiamo iniziato un percorso 3 anni fa, ora i cittadini ci seguono perché siamo passati dalla protesta alla proposta, attraverso dei metodi concreti. Basta andare a vedere il nostro programma su ginosa5stelle.it
MARINA DI GINOSA - Alcune candidate consigliere del Movimento 5 Stelle

A chi dei candidati sindaci sconfitti chiederà l'appoggio in un eventuale ballottaggio?
Rispondo dicendo che noi a differenza di quello che pensano i partiti (o liste mascherate da tali) non siamo proprietari di pacchetti di voti. Il voto è un diritto fondamentale del cittadino. Quindi bisogna rispettarlo fino in fondo. In caso di ballottaggio saranno i cittadini a decidere.
Se dal ballottaggio la sua coalizione fosse esclusa, chi dei candidati attualmente in lizza inviterebbe a votare? O a non votare....
Vedi sopra, la risposta non cambia anche a questa domanda.
I candidati espressione dei partiti maggiori risiedono a Marina di Ginosa. È un caso o c'è una supremazia politica che compensa la mancanza di autonomia?
Sul campanilismo ginosino e marinese, i politici di professione, anche e soprattutto quelle delle precedenti amministrazioni hanno speculato tantissimo, per ottenere consenso. 
Siamo l'unica forza politica che nel suo programma parla di due comunità: ginosina e marinese. E nel rispetto delle identità di ognuna delle due abbiamo previsto per Marina di Ginosa una Consulta di Frazione, prevista dal Testo unico degli enti locali, e il potenziamento amministrativo di alcuni uffici, affinché si accorci la distanza tra la Casa comunale e il cittadino.
Centro Storico e sviluppo turistico delle Gravine e del litorale. È l'unico sviluppo possibile e si è fatto tutto il possibile?
Entrambi devono rientrare in una logica di recupero del rapporto tra uomo e territorio, che si è interrotto negli ultimi anni con l'industrializzazione. 
Il recupero di questo rapporto passa attraverso un piano strategico comunale, attraverso il quale si collimano la pianificazione della costa e del centro storico con la gestione del territorio. 
Un’amministrazione può creare le condizioni affinché si creino diversi tipi di sviluppo, penso ai percorsi naturalistici, alla promozione del nostro artigianato, all'agricoltura multifunzionale... (n.d.r. l'azienda agricola, oltre a produrre cibo e fibre, vende direttamente i propri prodotti, può svolgere attività agrituristiche, didattiche, curare e mantenere il verde pubblico).
GINOSA - Il mancato PARCO di via ALFIERI.
Il movimento 5 stelle ha presentato il 5 maggio scorso il progetto "Comunità amica dei bambini e degli adolescenti". Attualmente il parco è utilizzato sopratutto per bevute serali ed è stato pulito più volte da volontari.
Giunta di assessori politicamente forti e competenti o fedelissimi disposti a tutto?
Per quanto riguarda gli assessori in squadra abbiamo delle persone che possono assolvere a questi compiti. 
Per altri dovremmo prendere delle persone dall'esterno ma sempre seguendo il merito. 
La cosa importante è non depauperare il Consiglio.

QUOTIDIANO DI PUGLIA - edizione di Taranto 28 maggio 2016