DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

sabato 28 maggio 2016

SORRENTI: “ABBIAMO SOLO ELEMOSINATO POSTI DI LAVORO, DOBBIAMO CAMBIARE”.

GINOSA - FLORINDA SORRENTI
Candidata Sindaco per "Insieme" e "Città Futura"
QUOTIDIANO DI PUGLIA 
26 maggio 2016

di Nicola NATALE

Florinda Sorrenti é l’unica candidata sindaco tra i sei contendenti per la carica di primo cittadino. 
È insegnante, schiera due liste (Insieme e Città futura) ed è stata componente del nucleo indipendente di valutazione del Comune di Ginosa. Un incarico espletato tra il 2013 ed il 2015. 
La prof. Sorrenti ha organizzato due incontri nel corso della campagna elettorale, uno sulla canapa “risorsa dai mille utilizzi” ed uno sul “Museo naturalistico della Terra delle Gravine” dedicato al prof. Pietro Parenzan, autore di un ottimo studio sulla “Gravina di Ginosa”.
Cosa la inorgoglisce di più della sua attività politica finora?
Sono una semplice cittadina di Ginosa senza esperienza passata di attività politica, la mia candidatura esprime il disagio, la rabbia e lo stato di abbandono che i concittadini avvertono nei confronti della politica locale. 
In quest’anno di campagna elettorale ho vissuto momenti ricchi di umanità e di confidenze intime da parte di molti concittadini che resteranno impressi nel mio cuore e nella mia mente. 
Ho visto negli occhi di tanta gente la rassegnazione e la disillusione per un futuro migliore, spero di essere utile in futuro per loro.
GINOSA - Florinda Sorrenti in Via Pescarella interrotta da un crollo nel 2009.

A chi dei candidati sindaci sconfitti chiederà l'appoggio in un eventuale ballottaggio?
Vorremmo vicino a noi uomini di altre coalizioni con il solo pensiero di lavorare finalmente per una concreta risoluzione economica e sociale della nostra città.
Se dal ballottaggio la sua coalizione fosse esclusa, chi dei candidati attualmente in lizza inviterebbe a votare? O a non votare....
Durante gli incontri è stato un pensiero costante quello di non andare in coalizione con nessuno. 
Il nostro movimento è nato da un gruppo di persone disilluse dalla politica locale, durante il percorso di lavoro politico, diversi gruppi politici si sono avvicinati, a volte hanno ostacolato il nostro lavoro, ma la nostra rabbia e il nostro riscatto è così grande che abbiamo resistito e superato tutto.
GINOSA - Manifesto di propaganda per le amministrative del 5 giugno 2016

I candidati espressione dei partiti maggiori risiedono a Marina di Ginosa. È un caso o c'è una supremazia politica che compensa la mancanza di autonomia?
Ginosa Marina è una risorsa economica e turistica di alto livello che non è stata mai valorizzata, pur contribuendo molto alle casse comunali. 
Non è possibile che ancora oggi non ci sia una copertura totale della rete fognaria, non è possibile che dopo l’alluvione i canali di scolo siano ancora pieni di erbacce, non ci sia nessuna manutenzione stradale e dell’illuminazione. Insomma un paese turistico lasciato a se stesso.
Centro Storico e sviluppo turistico delle Gravine e del litorale. È l'unico sviluppo possibile e si è fatto tutto il possibile?
Con un piano strategico turistico adeguato possiamo attivare tutte quelle risorse che possono da una parte dare lavoro ai cittadini e dall’altra parte sviluppare un indotto utile per far conoscere la nostra città e i nostri prodotti locali. 
Abbiamo ettari di terreno fertile che deve essere valorizzato da cooperative e organizzazioni di produttori. 
I miei genitori erano agricoltori, il mio pensiero è stato fin da ragazza quello di creare delle cooperative per mettere sul mercato il nostro prodotto, non possiamo ancora pensare che estranei vengano a commercializzare il nostro prodotto. 
È giunto il momento di cambiare politica: abbiamo capannoni abbandonati e svuotati da ogni macchinario. L’unica cosa che abbiamo fatto è stata elemosinare posti di lavoro a persone che hanno sfruttato la nostra giovinezza e sono andati via senza lasciarci un futuro economico.
Giunta di assessori politicamente forti e competenti o fedelissimi disposti a tutto?
La giunta comunale sarà composta da gente di elevata competenza amministrativa e giuridica, non possiamo permetterci di fare una politica clientelistica e familiare, la struttura organizzativa è pronta. 
Il futuro sociale, turistico, culturale e agricolo della nostra città è al centro del nostro progetto, non ci siamo messi in gioco per un posto, ma per dedicarci al bene comune con gente nuova.
QUOTIDIANO DI PUGLIA 26 MAGGIO 2016