DIGITA LA TUA MAIL QUI PER GLI AGGIORNAMENTI

domenica 20 ottobre 2013

UNO STUDIO PER DUE. E IL DOTTORE ASPETTA CON I PAZIENTI.


Ginosa l'attesa al poliambulatorio di via Palatrasio
QUOTIDIANO DI PUGLIA 18 OTTOBRE 2013
di Nicola NATALE
Uno studio per due. Curiosa sovrapposizione ieri al poliambulatorio di Ginosa. 
Non solo pazienti in attesa, ma anche lo specialista di dermatologia. 
Il tutto pare per una banale mancata programmazione dell’uso degli ambienti, comunque numerosi e multidisciplinari della struttura di via palatrasio. 
I pazienti dermatologici prenotati per ieri hanno dovuto aspettare che fossero finite le visite ortopediche, per poter  iniziare le proprie. Tutte a quanto pare programmate nelle prima parte della mattinata. 
Un disservizio che non sarebbe nemmeno tale, rispetto alla mole di problemi che attanaglia la sanità pubblica e privata di questi tempi. E che paradossalmente segnala il successo nell’uso della struttura ed il livello che ormai da questa ci si aspetta e pretende. 
Al Poliambulatorio nessuno ha segnalato ufficialmente il disservizio, come pure accade per qualsiasi difficoltà ormai da tempo. 
Dr. Gregorio Colacicco,
responsabile del distretto
socio-sanitario 1
In ogni caso il responsabile ad interim della struttura il dr. Gregorio Colaccio ha escluso che manchino ambulatori sufficienti anche perché “da tempo abbiamo impostato tutto sulla multidisciplinarietà, nessuno è proprietario di una stanza, si può utilizzare anche la mia o altre, a meno che non servano apparecchiature particolari”. 
Poi aggiunge: “chi infatti è deputato a risolvere questo tipo di problemi” (n.d.r. molto comuni nei corridoi sanitari) “avrebbe potuto molto facilmente ovviare se gli fosse stato fatto notare”. 
Il Poliambulatorio di Ginosa
L’unico problema prosegue il dr. Colacicco “potrebbe essere nell’armonizzazione degli orari nell’intervallo 7:30-13-30 con pausa e poi ripresa nel primo pomeriggio con profili di presenza uguali per tutti, ma tutto serve a migliorare ed a vigilare, anche dopo rilievi minimi come in questo caso”. 
Il responsabile coglie l’occasione per dire che “stiamo potenziando il territorio con tutte le discipline specialistiche”. “Dal distretto di Massafra a quello di Ginosa, passando per quello di Martina Franca si sta cercando di uniformare al meglio la risposta all’utenza” racconta Colacicco. “Se c’è una buona pratica in uno di questi distretti si tenta di estenderla nei rimanenti, tendendo all’eccellenza”.